VOTO DI SCAMBIO, INDAGATE ANNA ULLETO E ROSARIA GIUGLIANO (PD)

by Redazione
0 comment
voto di scambio, bandiere Pd Napoli

Se le elezioni comunali a Napoli non fossero già abbondantemente avvelenate, tra reportage che gettano inquietanti ombre su quanto accaduto fuori ai seggi (si veda quello di Fanpage.it) e accuse da un lato e dall’altro, una nuova bufera travolge il capoluogo, in questo caso il PD: risulterebbero difatti indagate per voto di scambio due candidate in quota Dem, Anna Ulleto e Rosaria Giugliano.

Anna Ulleto e Rosaria Giugliano risulterebbero indagate per associazione per delinquere finalizzata alla corruzione elettorale: avrebbero promesso – secondo gli investigatori – in cambio del voto l’inserimento nel programma Garanzia Giovani” finanziato dalla Regione Campania. Anna Ulleto era candidata al Consiglio Comunale di Napoli e con 2200 preferenze probabilmente otterrà una sedia a via Verdi, mentre Rosaria Giugliano era candidata alla II Municipalità di Napoli (una vasta area che comprende i quartieri dell’Avvocata, del Pendino, del Porto, di San Giuseppe, Mercato e Montecalvario). Ieri, i Carabinieri hanno eseguito perquisizioni sia nelle abitazioni che nei comitati elettorali delle due donne. Smentita, invece, la perquisizione nella sede del PD metropolitano.

VOTO DI SCAMBIO, LE REAZIONI

Proprio a seguito delle voci di una perquisizione nella sede del PD provinciale, il segretario Venanzio Carpentieri assicura comunque “la piena e totale collaborazione” con le forze dell’ordine, mentre da Roma Debora Serracchiani afferma che in questa situazione, il Partito è parte lesa:

«Se saranno riscontrati i fatti su Napoli riportati dalle agenzie di stampa, il Pd sarebbe parte lesa rispetto a certi comportamenti. Auspico che la magistratura faccia il più presto possibile chiarezza su una vicenda che, se provata, va condannata e punita senza se e senza ma»

Intanto, in vista del 19, i due candidati sindaco, l’uscente Luigi de Magistris e il suo sfidante Gianni Lettieri, commentando anche il video di Fanpage in cui sembrano esserci movimenti sospetti all’esterno dei seggi, chiedono al Prefetto una maggiore vigilanza sul prossimo voto.

MOVIMENTO LIBERO E AUTONOMO: “DUBBI SU GARANZIA GIOVANI”

Il presidente del Movimento libero e autonomo Luca Lanzetta

Luca Lanzetta, presidente del Movimento

Indignate le scuole di formazione campane. In una nota, il sindacato di categoria Movimento Libero e Autonomo Scuole di Formazione Autofinanziate, in seno a Confimprenditori e per voce del presidente Luca Lanzetta afferma:

“Che siamo stati sempre critici nei confronti di Garanzia Giovani, e soprattutto di come il programma si attui in Campania, è cosa nota. Attendiamo i riscontri investigativi ma il caso del presunto voto di scambio delle due candidate Pd alle ultime comunali deve imporre una seria riflessione alle autorità competenti su Garanzia Giovani stessa. Non parliamo più solo della scarsa utilità del programma di inserimento lavorativo, ma della possibilità che questo diventi un bacino di promesse e, appunto, favoritismi. Per questo, alla luce delle gravissime ipotesi di reato che vanno configurandosi per le due candidate, è necessario fornire immediatamente risposte sulla trasparenza del programma Garanzia Giovani e sui criteri di ammissibilità, cosa che al momento – vista anche la recente cronaca – torna a essere opaca e di dubbia convenienza”

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

Noleggio stampanti, Noleggio fotocopiatrici, Stampanti Napoli, Fotocopiatrici Napoli Festival della Musica e della Cultura a Napoli Valerio Granato: Sistemista Linux a Napoli, Programmatore PHP. Founder: 3d0 Srl, LiveNet Srl, AlDiQua, LiveCode.