Gita di un giorno all’isola d’Elba: vale la pena?

by Redazionale
0 comment

Se si ha un solo giorno di vacanza a disposizione, vale la pena visitare l’Isola d’Elba?

È una domanda lecita, dal momento che per una gita giornaliera si desidera il massimo possibile. Anche se per esplorare tutte le meraviglie che l’isola ha da offrire non basterebbe una settimana, una gita di un giorno all’Elba organizzata nel modo migliore, ottimizzando tempi e spostamenti, può di certo dare tutte le emozioni che si stanno cercando.

Il primo passo è giocare d’anticipo per evitare code o rallentamenti vari: acquista online il biglietto del traghetto per l’Elba in modo da poter procedere direttamente con l’imbarco, ma anche per accaparrarti un posto sul traghetto con l’orario di partenza migliore! Salpare di buon mattino con i primi traghetti permetterà di godere appieno della giornata all’Elba, senza sprecare neanche un prezioso secondo. Ecco alcuni consigli per una gita breve ma decisamente intensa.

Scegliere di arrivare a Portoferraio

I traghetti per l’Isola d’Elba arrivano a Cavo, Rio Marina o Portoferraio: quest’ultima opzione è quella ideale per riuscire a fare una gita di un giorno all’Isola d’Elba. Parliamo infatti del cuore dell’isola, il punto di ritrovo e il luogo di maggior concentrazione di servizi, ristoranti e attività da fare.

Per questo, il consiglio è di rimanere in zona Portoferraio e organizzare qui tutta la giornata: di cose da fare ce ne sono tante, in fondo. Una volta arrivati, tra le tappe imperdibili c’è la visita alla Palazzina dei Mulini, residenza napoleonica in cui alloggiò l’imperatore francese per i dieci mesi del suo esilio all’Elba: oggi il complesso è diventato un museo aperto al pubblico dove sono conservati cimeli e complementi d’arredo sfarzosi dell’era di Napoleone. La visita non occuperà più di un’ora, e in base ai giorni si può scegliere se effettuarla di mattina oppure di pomeriggio: un consiglio può essere quello di andarci appena apre, dopo una bella colazione con vista mare.

A questo punto, non può mancare una rilassante passeggiata sul lungomare di Portoferraio, durante la quale si incontra la fortezza chiamata Torre del Martello. Da questa zona si accede al centro storico attraverso la Porta a Mare, e ci si può immergere in un’atmosfera gioiosa e caratteristica che farà sentire subito a casa.

Spiagge di Portoferraio

Tutto questo avrà occupato mezza giornata, più o meno: adesso è tempo di andare al mare. Per fortuna, la zona di Portoferraio è circondata da alcune delle spiagge più belle di tutta l’Isola d’Elba, a cominciare dalla Spiaggia delle Ghiaie, tra le più famose per i suoi ciottoli bianchi. Gli stessi che si possono trovare anche a Padulella e Capo Bianco, sempre tra le più incantevoli spiagge dell’isola.

Per un relax più tradizionale, si può scegliere di visitare anche a La Biodola, una spiaggia di sabbia da cui il tramonto assume tutto un altro incanto. La zona è ben servita di locali e ristoranti: per concludere in bellezza, non può mancare una cena a base di pesce qui, prima di ripartire e salutare l’isola già con un po’ di malinconia.

Potrebbe interessarti

Livenet News Online Live Performing Arts Agenzia SEO a Napoli