GIANLUCA BUONANNO (LEGA NORD) MORTO IN UN INCIDENTE D’AUTO

by Danilo De Luca
0 comment
gianluca Buonanno

Una vita sopra le righe, una storia politica fatta di eccessi e di alcune “sparate” che hanno fatto il giro del web e dei media: Gianluca Buonanno poteva piacere o meno, ma sicuramente la sua scomparsa è prematura e assolutamente inaspettata. L’europarlamentare leghista è rimasto coinvolto in un incidente stradale che gli è costato la vita nella zona di Gorla Maggiore, nel Varesino. Un impatto spaventoso, stando alle condizioni in cui è stata trovata la vettura.

Secondo le prime ricostruzioni, la vettura che guidava Buonanno avrebbe tamponato un’auto ferma per un guasto, su cui c’erano tre persone. Lo scontro è costato la vita a Buonanno; la moglie, che viaggiava con lui sul sedile passeggero, è rimasta ferita ma non sarebbe in pericolo di vita ed è attualmente ricoverata all’ospedale di Busto Arsizio. Buonanno, 50 anni, lascia due figli

GIANLUCA BUONANNO, IL CORDOGLIO DEL MONDO POLITICO

Ex An, prima del passaggio in Lega Nord, Buonanno era sindaco di Borgosesia ed è stato primo cittadino anche a Serravalle e Varallo. Tra i primi a commentare a caldo l’accaduto il leader del Carroccio Matteo Salvini, che ha affermato a Repubblica Tv:

“Poteva piacere o non piacere, ma mancherà. La Lega perde un ottimo sindaco, un europarlamentare che al di là delle polemiche televisive seguiva dossier per dossier i lavori delle sue commissioni a Bruxelles. Un uomo che stava in mezzo alla gente sette giorni su sette. Non disperdiamo il patrimonio di umanità, consenso e lavoro accumulato da Gianluca in tanti anni”.

Il mondo della politica si è stretta intorno alla famiglia dell’esponente leghista. Parole di dolore e conforto sono subito arrivate da Angelino Alfano, Matteo Renzi, Laura Boldrini, Giorgia Meloni, Roberto Giachetti, Mariastella Gelmini, Sergio Chiamparino e tanti, tanti altri. Tra questi, particolarmente piccato il commento di un amareggiato Roberto Maroni che twitta:

“Non ci posso credere: c’è chi gioisce per la tua morte. Ciao Gianluca, riposa in pace e non ti curare di questi miserabili schifosi”.

GIANLUCA BUONANNO E LE POLEMICHE

Prima ancora che come politico e amministratore, però, Gianluca Buonanno verrà ricordato per le sue convinzioni e – soprattutto – il modo in cui le esprimeva.

Gianluca Buonanno a SkyTg24 con pistola

Gianluca Buonanno durante un intervento in diretta a SkyTg24 mostra una pistola.

L’ultima, in ordine di tempo, durante un intervento a Sky Tg24 sulla legittima difesa – il caso era quello del pensionato di Vaprio d’Adda che aveva colpito a morte un albanese che si era introdotto nella sua proprietà. Buonanno decise di andare in diretta armato con una pistola. Non è l’unico caso in cui l’europarlamentare leghista si è tirato contro una valanga di polemiche: basti ricordare che durante l’intervento di Alessandro Zan – gay dichiarato – in una seduta Parlamentare, Buonanno decise di estrarre fuori dalla borsa un finocchio e poggiarlo sul banco. Si arrivò quasi alla rissa con Matarelli. Durante un question time del 2014, sempre a Roma, l’esponente leghista si passò del cerone in viso per “avere gli stessi aiuti degli stranieri” e, sempre sull’argomento immigrazione, venne espulso dall’Aula parlamentare dopo aver tirato fuori una spigola. Anche all’Europarlamento, Gianluca Buonanno ha fatto parlare di sè: nel giorno dell’insediamento arrivò a Strasburgo in burqa (un argomento particolarmente sentito dal leghista, che da primo cittadino di Varallo passò sui giornali come il sindaco dell’ordinanza anti-burqa) e qualcuno lo ricorda durante la Plenaria (ottobre 2015) con una maglia raffigurante Angela Merkel con i baffetti alla Hitler.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot