BLITZ ANTI-ASSENTEISMO ALL’OSPEDALE LORETO MARE, 55 ARRESTI DOMICILIARI (Video)

by Redazione
1 comment
assenteismo ospedale loreto mare

Furbetti del cartellino all’ospedale Loreto Mare di Napoli. Ci sono voluti circa due anni di indagini e ore e ore di registrazioni visionate e centinaia di appostamenti. Il risultato è nel blitz di queste ore, quando i Carabinieri del Nucleo Tutela Salute e del Nas hanno notificato 55 ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari a altrettanti membri del personale ospedaliero tra medici, infermieri, tecnici, impiegati amministrativi e OSS.

In totale sarebbero 94 gli indagati per reati legati alla loro assenza dal lavoro: truffa ai danni di Ente pubblico e falsa attestazione di presenza. Alcune storie raccolte dai militari sono paradossali e faranno giustamente infuriare quanti, in Campania, attendono tempi inaccettabili per una visita o si ritrovano invischiati nelle carenze di un servizio sanitario che certo non brilla per efficienza.

Blitz anti-assenteismo, le storie “raccapriccianti”: dal medico che giocava a tennis all’impiegato addetto al controllo presenze… assente

In totale ai domiciliari ci sono finiti un neurologo, un ginecologo, 9 tecnici di radiologia, 18 infermieri professionali, 6 impiegati amministrativi, 9 tecnici manutentori e 11 operatori sociosanitari. Quella della strisciata plurima del badge – secondo gli inquirenti – era una prassi consolidata dei dipendenti “furbetti”.

I due OSS addetti alla strisciata del badge plurima

In particolare, due operatori socio sanitari gestivano, cercando di passare inosservati, ben 20 cartellini di colleghi. Ogni giorno, i due strisciavano i badge dei colleghi assenti a seconda del turno da coprire. Le comunicazioni tra i due OSS e gli assenteisti avvenivano solitamente tramite SMS. Un’organizzazione perfetta.

L’addetto al controllo presenze… chef

I due cercavano di passare inosservati ma – a onor dei riscontri investigativi – gli impiegati dell’Ufficio Rilevazioni Presenze e Assenze non sarebbero stati da meno. In estrema sintesi, chi era chiamato a controllare i furbetti del cartellino sarebbe stato a sua volta furbetto. I carabinieri hanno accertato che un impiegato di questo ufficio in orario di servizio lavorava come chef in una struttura alberghiera nel Nolano.

Il medico tennista

Almeno due medici sono finiti nella rete degli investigatori. Uno di questi, durante l’orario di servizio, sarebbe stato pizzicato dai militari mentre giocava a tennis faceva compere in gioielleria.

Potrebbe interessarti

1 comment

Istituto Pascale: 6 arresti, c'è anche un primario e un dirigente Asl (Video) 7 Marzo 2017 - 17:28

[…] nuovo terremoto si abbatte sulla sanità campana, a pochi giorni dallo scandalo Loreto Mare: sei persone sono state arrestate nell’ambito di un’indagine sulle presunte […]

Reply

Leave a Comment

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot