Cessione del quinto: tutte le informazioni importanti per i consumatori

by Redazionale
0 comment

La cessione del quinto è il prestito non finalizzato più in voga tra chiunque lavori con regolare contratto o percepisca una pensione. Si tratta di una formula di prestito inquadrata anche dalla legge che permette di ottenere rapidamente liquidità con una serie di vantaggi sui tassi di interesse e sulle modalità di gestione della restituzione della rata.

Perché valutare la cessione del quinto?

La sua popolarità deriva dal fatto per cui l’ammontare della rata mensile non sarà mai superiore ad un quinto dello stipendio netto percepito e questa verrà comodamente addebitata sulla busta paga semplificando molto la gestione per il richiedente. Per capire l’effettivo importo mensile rispetto al proprio stipendio e alla liquidità necessaria basta fare una simulazione di preventivo cessione del quinto e valutare all’istante i vari scenari possibili.

È importante ricordare che si tratta di un prestito non finalizzato, ovvero non correlato ad uno specifico acquisto da dichiarare. Per tali ragioni è la forma di finanziamento prediletta da chi deve far fronte a impellenti esigenze personali e desidera liquidità aggiuntiva extra da restituire comodamente in un massimo di 120 rate comodamente tramite la busta paga.

Calcolo della rata e requisiti

Come anticipato il calcolo della rata segue una logica per la quale al richiedente debbano restare i quattro quinti dello stipendio per poter vivere. Di conseguenza l’importo mensile varierà in base ad una serie di fattori tra cui l’importo richiesto e lo stipendio o la pensione percepiti.

Ovviamente per poter fare richiesta di questa formula di prestito è necessario essere in possesso di una serie di criteri tra cui la busta paga o la regolare pensione. Anche i dipendenti con contratto di lavoro a tempo determinato possono accedere al prestito tramite cessione del quinto ma ad una sola condizione: la durata del prestito non deve andare oltre il contratto di lavoro.

La polizza obbligatoria

Per tutte queste ragioni la cessione del quinto è legata, per legge, alla stipula di una polizza assicurativa che comprenda i casi di perdita del posto di lavoro o di decesso. Tale formula copre l’istituto erogante per queste situazioni imprevedibili e, per questo, le compagnie specializzate sono spesso convenzionate per offrire condizioni vantaggiose ai richiedenti. In ogni caso è sempre possibile presentare una polizza personale scegliendo tra le offerte sul mercato che il debitore ritiene più convenienti.

Costi e altre informazioni

Il prestito tramite cessione del quinto è garantito da una serie di vantaggi tra cui quello della rata fissa e dei tassi di interessi favorevoli. Si tratta di uno dei prestiti più diffusi soprattutto tra i dipendenti pubblici proprio perché unisce la facilità di ottenere liquidità alla comodità di gestire il prestito con addebito diretto, senza alcun rischio di pagare la rata in ritardo.

Il datore di lavoro dovrà firmare un documento di “benestare” puramente formale con il quale è a conoscenza di tale transazione. Egli non può mai rifiutarsi di procedere salvo rarissimi casi, ovvero quando il contratto di lavoro è in scadenza oppure nei casi in cui lo stesso abbia rintracciato errori ed irregolarità nella stipula del contratto.

Potrebbe interessarti

Sale Slot News Italia Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche