La Carmen di Bizet non è Mario Merola: chiamasse i carabinieri

by Nico Falco
0 comment
la Carmen di Bizet foto wikicommons

Josè incoccia freva e, dopo che lei gli tira in faccia l’anello, la uccide con una pugnalata.

La Carmen di Bizet finisce così. O, meglio, finiva.

Perché nell’opera del regista Leo Muscato, in scena a Firenze, la nuova versione di Carmen, che è una rom che vive in un accampamento anni ’80 (no, davvero), si salva.

A farsi la cartella è don Josè, a cui lei spara quando alla fine si ribella. Si tratta di una versione contro il femminicidio, capi’. Ma questa cosa è favolosa. Apre proprio le porte a un nuovo modo di concepire l’arte.

Pensateci.

Romeo e Giulietta che alla fine si pigliano un Interrail e se ne vanno a farsi le canne ad Amsterdam, così evitiamo quella cosa brutta del suicidio. Anna Karenina che si butta sui binari ma il treno fa ritardo (o non l’hanno smontato e rimontato in tempo, perché il pozzo per calarlo nei binari era troppo stretto per farcelo scendere intero). Così evitiamo pure l’apologia del fascismo, ca nun se po’ mai sape’.

E Cent’anni di solitudine? Facciamo che Buendia alla fine, quando lo stanno per fucilare, chiede di fare l’ultima telefonata e si trasforma in Massimo Lopez. Perché noi siamo contro la pena di morte. E poi Massimo Lopez è ‘nu simpaticone, ja, gli vuoi mica sparare?

E i Promessi Sposi?

“Questo matrimonio non s’ha da fare!”
“Uh, ‘o vero, e pecchè?”
“Vabbuo’, zipre’, facite comme vulite vuje”.
Tre pagine. Ringraziano gli studenti.

A Cyrano gliela facciamo una bella plastica al naso? A don Chisciotte gli diamo una bella 104, al Malato Immaginario un’aspirina omeopatica e vaffanculo. Ma io farei pure una versione nuova del Vangelo, con Gesù Cristo ca se ne fuje ‘a coppa ‘a croce, perché comunque è triste assai quel finale.

Mò qui penso che siamo tutti d’accordo che uccidere sia sbagliato (pure sparare a Josè, per quanto potesse essere ‘na latrina d’ommo).

Cioè, Leomusca’, capiamoci: la storia della Carmen è questa, alla fine viene uccisa, ci sta poco ‘a fa’.

Ca po’, famme capì. Vuoi fare la cosa più sistemata? E va bene. Allora fai che la Carmen chiama i carabinieri, una roba del genere. Invece no: piglia la pistola e spara. Belli cazzi, Musca’. E chi è, Mario Merola?

Si sarà pure salvata, ma mò si fa trent’anni.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori News Italia Festival della Musica e della Cultura a Napoli