Premio “Michele Selvaggio”, terzo posto per il libro “La strage di Modica”

by Comunicato Stampa
0 comment
Il libro “La strage di Modica (29 maggio 1921), un caso irrisolto di cento anni fa” dello storico Giovanni Criscione, pubblicato dalla casa editrice Sicilia punto L di Ragusa si è classificato terzo al Premio letterario nazionale “Michele Selvaggio” indetto dall’Istituto Storico Sannio Telesino e dalla famiglia Selvaggio.

La cerimonia di consegna del Premio, giunto alla sua seconda edizione, si è tenuta lo scorso 15 giugno nel Palazzo del Genio a Cerreto Sannita (BN), alla presenza di un numeroso pubblico.

A premiare lo studioso siciliano è stata la professoressa Giuseppina Renda, componente della giuria, che ha letto la seguente motivazione: «L’opera è premiata per aver saputo offrire, sulla base di rigorose fonti d’archivio, un’attenta analisi storica della drammatica tensione politica e sociale nel periodo pre-fascista. Essa ricostruisce gli avvenimenti processuali della strage di Passa Gatta (Modica), di cui racconta le vicende: le vittime, i tentativi di depistaggio, i misteri e i silenzi. Il testo si segnala per qualità di scrittura, tipica del giornalismo d’inchiesta, e per la volontà di rievocare una strage dimenticata, allo scopo di rendere giustizia a quelli che possono essere considerati “martiri della democrazia e della giustizia». Vincenzo Benevento, CEO e Fondatore dell’azienda Erbagil di Benevento, sponsor del concorso, ha consegnato all’autore un assegno di 400 euro.

Questo l’ordine dei premiati: primo il libro “Elisabetta Farnese. Duchessa di Parma, regina consorte di Spagna, matrona d’Europa” di Giulio Sodano, docente di Storia moderna presso l’ Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, pubblicato dalla Salerno Editrice (2021); secondo, “Poesia del trauma, poesia del fango. L’esperienza del trauma bellico ai tempi della Grande guerra nei diari, nelle lettere e nei «war poems» di S. Sassoon e W. Owen, ” di Marcello Corrente ed Silvia Carrara, ricercatori del politecnico di Milano, pubblicato da La Quercia Fiorita Editore (2021-2022). Consegnate anche tre menzioni speciali ai libri di  Antonio Alosco e Maurizio Erto “Siamo uomini o caporali? L’avventura umana e politica di Guglielmo Giannini (1944-1948)” D’Amico Editore, 2024; Lucia D’Amore, “Il 1861 a Tropea. Memorie inedite di Giuseppe Fazzari (1817-1876) e altri ricordi sul Risorgimento e l’Unità d’Italia”, Rossini Editore, 2024;  Marco Liguori, “Caterina Costa la nave dei misteri. Napoli, 28 marzo 1943: Cronaca di una tragedia”, De Ferrari Editore, 2023.

La manifestazione è stata organizzata con il patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Benevento, della città di Telese Terme, di Cerreto Sannita e in collaborazione con il Rotary Club Alto Casertano Piedimonte Matese. La giuria, presieduta da Antonio Martone (docente di Filosofia politica all’Università di Salerno), e composta da Pasquale Carlo (giornalista de “Il Mattino”);  Nicola Ciervo (dottore in Archeologia e Scienze Storiche); Giuseppina Renda (docente di Topografia Antica all’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”); Tiziana Selvaggio, (bibliotecaria presso la Pontificia Università Urbaniana), ha esaminato oltre 150 opere pervenute, tutte di ottimo livello.

Potrebbe interessarti

Livenet News Online Live Performing Arts Agenzia SEO a Napoli