La playlist dell’estate: come salvarsi dalla musica comune

by Redazionale
0 comment
playlist estate 2018

Estate vuol dire musica. Ma musica cosa vuol dire? Diciamoci la verità, è dai tempi delle varie compilation “Hit Mania Estate” che la musica che dovrebbe accompagnare le nostre vacanze è più o meno dettata da scelte commerciali improbabili, su logiche che di artistico hanno poco o niente. Che le vostre ferie siano state all’insegna della movida sfrenata, del romanticismo, della scoperta o della natura incontaminata, scommettiamo che poche saranno le hit andate in circolo in radio per tutto il mese di agosto a cui assocerete i momenti da non dimenticare di questa estate 2018. Con buona pace dell’amore e capoeira di Giusy Ferreri.

Se non ci credete, abbiamo messo su una personalissima playlist di Livenet raccogliendo la canzone dell’estate di un campione omogeneo di persone: i nostri redattori.

Enrico, il direttore, ad esempio associa questa estate a “Sicily”, di Pino Daniele su musica di Chick Corea, saldamente tra i preferiti del suo account Spotify: “Ho scoperto quest’anno per la prima volta la Sicilia, che per me era rappresentata da questo brano che ha segnato la mia adolescenza. Sono partito in aliscafo chiedendomi se alle Eolie avrei ritrovato quei colori che tanto mi facevano sognare”. La nostra Gloria invece, impegnata negli studi sulla musica dell’800, ha trovato sollievo tra una pausa e un’altra con una hit pop italiana amatissima negli scorsi anni: Estate dei Negramaro. Più sarcastica la nostra Giorgia che si ricorderà le sue ferie estive del 2018 con un brano degli Squallor: ‘O Tiempo Se Ne Va, che ha accompagnato con leggerezza la sua comitiva quando avevano bevuto un bicchiere di troppo e nei momenti più improbabili. Il nostro esperto di food Massimiliano, invece, ha poeticamente scelto “La nostra nuova vita” di Max Gazzé, un brano capace di toccare le sue corde. Federica, invece, pesca “L’estate addosso” di Jovanotti per “sentire il calore del sole e la brezza marina sulla pelle”.

Insomma, basta questo per dirvi che nemmeno i tormentoni del passato oggi fanno presa. A conoscere Pem Pem di Elettra Lamborghini è solo il nostro vicedirettore Danilo che però chiede espressamente di non essere accostato in alcun modo a questa canzone.

In base a questo mini-sondaggio ci sentiamo di dire che l’epoca della canzone dell’estate è finita e con essa tutto ciò che ne consegue. La varietà di scelta e l’accessibilità alla musica attraverso i dispositivi digitali hanno spezzato l’oligarchia commerciale delle radio permettendoci in ogni momento di accedere a ciò che veramente sa toccare la nostra emotività in tutte le sue sfumature.

Il digitale, del resto, è un universo immenso come quello della musica e il suo impatto nella fruizione e nell’avvicinamento alla stessa è sempre più potente. Un esempio: Musicista per Casio, lanciato dalla famosissima casa di tastiere musicali. Tramite i social network, la Casio invita a diventare musicisti per un’ora, per un giorno o addirittura per un mese. Continuate a tentare, sbagliare e riprovare, tanto “prima o poi le note si formeranno nel modo giusto”.  Un’iniziativa rivolta soprattutto a un pubblico giovane con lo scopo di avvicinare chi ama la musica e vorrebbe imparare a suonare la tastiera, magari senza aver mai preso coraggio.

Un’iniziativa che, stando a vedere i dati dei canali social Casio come Facebook e Instagram, sta riscuotendo un notevolissimo successo.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori News Italia Festival della Musica e della Cultura a Napoli