IL PIL ITALIANO CRESCE: +0,3%

by Redazione
0 comment
Pil in crescita trimestre 2016

Buone notizie sul fronte economico: il Pil italiano cresce nel primo trimestre del 2016. I dati relativi a gennaio, febbraio e marzo 2016 fanno registrare un aumento dello 0,3% – corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, si precisa – del Prodotto Interno Lordo rispetto all’ultimo trimestre del 2015, e dell’1 percento rispetto allo stesso periodo del 2015. Lo rende noto l’Istat, che ha diffuso questa mattina le stime preliminari del Pil per il periodo in questione. L’Istat conferma i dati degli analisti, che stimavano proprio intorno allo +0,3% l’aumento del Pil.

Secondo le letture preliminari dell’Istat, la variazione acquisita per il 2016 è pari al +0,6%. Ossia, la metà dell’obiettivo che si era prefissato il Governo entro fine anno, come recita il Documento di economia e finanza (Def).

PIL, LA SPINTA VIENE DALLA DOMANDA INTERNA

La domanda interna spinge il Pil. Come riporta l’Istat:

La variazione congiunturale è la sintesi di un aumento del valore aggiunto nei settori dell’industria e dei servizi presi nel loro complesso e di un calo in quello dell’agricoltura. Dal lato della domanda, vi è un contributo positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte) e uno negativo della componente estera netta.

L’Italia resta comunque più lenta degli altri principali Paesi dell’Eurozona. La Francia registra in termini congiunturali un +0,5 percento, mentre il Regno Unito lo +0,4% e la “locomotiva” Germania, secondo i dati diffusi da Destatis, si attesta al +0,7%.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot