MENO AZIENDE, PIÙ AMICI: COME CAMBIA L’ALGORITMO FACEBOOK

by Stefania Zona
0 comment
Algoritmo Facebook preview link post

L’algoritmo Facebook cambia (ancora). La conferma arriva direttamente dalla newsroom del social network più famoso del mondo. La firma è dell’Engineering Director di Facebook Lars Backstrom.

Il colosso di Menlo Park giustifica la scelta con una sorta di “ritorno alle origini”. Facebook nasce per mettersi in contatto con amici e parenti; il nuovo algoritmo Facebook terrà conto di questa “esigenza primordiale”. Favorirà nel news feed (cioè la “home” del social, la prima schermata che ci troviamo di fronte al nostro login) la visualizzazione degli aggiornamenti di stato e i post di amici e famigliari. Questa scelta chiaramente penalizzerà le aziende e tutti gli altri che si promuovono attraverso le Pagine.

Un nuovo indirizzo, a distanza di poche settimane dall’ennesima comunicazione dello staff di Facebook. L’azienda ribadiva la volontà di fornire all’utente un’informazione sempre più personalizzata e su misura, favorendo ulteriormente la visualizzazione degli aggiornamenti di contatti e pagine con cui si hanno maggiori interazioni.

ALGORITMO FACEBOOK, COSA CAMBIA PER LE AZIENDE

Lo strapotere di Facebook e i numeri della “famiglia Zuckerberg” (che possiede anche Instagram, Whatsapp e Facebook Messenger) impone la presenza sul social network a qualsiasi azienda si avvalga di strategie di social media marketing e web marketing.

Della necessità di stare su Facebook, l’agenzia Livecode (editrice di Livenet) aveva già parlato durante questo seminario.

Quindi, su Facebook ci sono proprio tutti: le aziende non possono mancare. Ed è principalmente alle aziende che si rivolge Lars Backstrom annunciando un probabile “calo di visite sulle vostre Pagine”.

La capacità di raggiungere una platea vasta e facilmente “targettizzabile”, insieme all’assenza di un’alternativa, di un reale competitor che possa vantare gli stessi numeri, fa di Facebook un volano importante per il marketing delle aziende. Ancora più importante, Facebook è necessario per essere presenti in un universo sempre più digitalizzato, e per relazionarsi con potenziali clienti abituati a nuovi paradigmi di comunicazione rispetto a qualche anno fa.

Il calo quindi sarò fisiologico con l’entrata in vigore del nuovo algoritmo. Una diminuzione di visite che potrebbe portare spontaneamente a ulteriori investimenti da parte degli inserzionisti. Il tutto per garantirsi un po’ di visibilità nel vostro newsfeed.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot