TERREMOTO A NORCIA, IL CENTRO ITALIA IN GINOCCHIO

by Eleonora Iasevoli
0 comment
terremoto, la cattedrale di norcia crollata

La scossa di terremoto più forte dal 1980 è stata registrata stamattina alle 7:41, con epicentro a Norcia. Ancora terrore in un centro Italia ormai in ginocchio. Il terremoto è stato avvertito in tutto lo Stivale.

Dal 24 agosto emergenza senza fine

Dal 24 agosto prosegue lo sciame sismico, attivato dal terremoto nel Reatino, lungo quasi tutto lo stivale che, stamattina, 30 ottobre, ha fatto registrare nella zona a Sud Est di Norcia un picco di magnitudo 6,5 alle 7,40.

Terremoto a Norcia, i danni

Crolli all’Aquila a sette anni dal sisma; decine di feriti a Curcio, di cui uno grave; ad Amatrice crolla la Torre civica e la Chiesa di Sant’Agostino e a Norcia la Basilica di San Benedetto e la Cattedrale di Santa Maria Argentea. Tre persone estratte vive dalle macerie nel Tolentino. Questo il bilancio provvisorio di una domenica cominciata nel peggiore dei modi.

Nel resto d’Italia

Più intensa delle altre ed avvertita distintamente anche nel vesuviano, questa scossa non rappresenta un’anomalia, come ci fa notare Alessandro Amato, sismologo dell’Ingv: “Non c’è una norma, sappiamo che in passato sono avvenute cose simili”.

Verifiche per stabilire se gli edifici a rischio di crollo presentano criticità sono attualmente in corso in tutta la Campania. Intasate le linee telefoniche dei vigili del fuoco. Crepe nella basilica di San Paolo a Roma; controlli nella zona archeologica dove al momento non si registrerebbero danni.

A Napoli la Protezione Civile sta presidiando luoghi di culto e edifici storici dalle prime ore della mattinata.

I consigli della Croce Rossa

La Croce Rossa dirama i consigli in caso di nuove scosse:

  • Cercare riparo, ove possibile, nel vano di una porta inserita in un muro portante, sotto una trave che può proteggere da eventuali crolli, o sotto un tavolo. È pericoloso stare vicino a mobili, oggetti pesanti e vetri che potrebbero cadere;
  • non bisogna precipitarsi verso le scale o l’ascensore che può bloccarsi;
  • tenere in casa una cassetta di pronto soccorso ed assicurarsi che ogni componente della famiglia sappia dove è riposta;
  • allontanarsi da costruzioni e linee elettriche; restare lontani da impianti industriali e dai margini di laghi e spiagge marine a causa del possibile rischio tsunami;
  • raggiungere le aree di attesa individuate dal piano di emergenza comunale;
  • evitare di usare il telefono e l’automobile per lasciare le linee telefoniche e le strade libere e non intralciare i soccorsi;
  • in auto non sostare in prossimità di ponti, terreni franosi o spiagge”.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

Sale Slot News Italia Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche