RAFFAELE PISA UCCISO A PIANURA (NAPOLI)

by Redazione
0 comment
via de giorgio pianura luogo agguato raffaele pisa

Raffaele Pisa, 32 anni, è stato ucciso a Pianura, periferia ovest di Napoli. L’uomo, a quanto si apprende, avrebbe precedenti per reati informatici, ma nulla che lasci credere agli investigatori che fosse affiliato, legato o vicino a un clan di camorra. Per questo, nonostante le modalità del raid di morte siano quelle tipiche della malavita, c’è da scavare a fondo per capire cosa ha spinto i sicari a premere il grilletto.

Omicidio di Raffaele Pisa, la ricostruzione

Raffaele Pisa, 32 anni, originario del Rione Traiano di Soccavo, è stato raggiunto intorno alle 18:30 da uno o più killer in via Giorgio de Grassi, nei pressi di un circoletto. Non siamo molto distanti dalla centrale piazza San Giorgio e dal locale commissariato di polizia.

Diversi colpi (almeno quattro – tanti i bossoli rinvenuti dal reparto scientifico della polizia durante i rilievi del caso) hanno raggiunto il Pisa al petto. Agonizzante, è stato soccorso da alcuni passanti e trasportato d’urgenza all’ospedale San Paolo di Fuorigrotta. Per lui, purtroppo, non c’è stato nulla da fare: l’uomo è deceduto pochi minuti dopo il ricovero per le ferite riportate.

L’escalation di violenza nel Napoletano

Si tratta del terzo omicidio in circa tre giorni che si registra tra Napoli e provincia. Domenica scorsa sono stati uccisi, in due diversi agguati di probabile matrice camorristica, Mauro Pistilli a Crispano e Francesco Angrisano a Scampia. Fibrillazioni nelle scorse ore sono state registrate anche nella periferia ovest: proprio a Pianura lo scorso sabato notte uomini in sella a uno scooter hanno esploso colpi contro Salvatore Romano, ritenuto esponente di spicco della malavita della zona. Anche in questo caso, il luogo del raid non dista molto da dove ieri si è consumato l’omicidio di Raffaele Pisa.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot