Lo Chalet Ciro pronto alla sfida all’estero

by Martina Caschera
0 comment

I grandi brand napoletani del food ormai stanno invadendo il mondo. Grandi nomi della gastronomia partenopea che vanno da Sorbillo a Starita passando per Casa Infante hanno già da tempo valicato i confini campani per portare il buon nome della cucina napoletana nel mondo.

Perché dovrebbero essere da meno altre realtà storiche? Come ad esempio lo Chalet Ciro, conosciuto come Ciro a Mergellina, rinomato punto di ritrovo da cui si gode di Napoli in tutta la sua bontà e bellezza del suo lungomare. Era il 1952 quando Ciro Fummo decise di aprire un bar che guardasse negli occhi il Mediterraneo: l’eredità oggi raccolta dai discendenti inizia a guardare fuori dai confini napoletani. E Antonio De Martino, nipote di Ciro, tra un ricordo e l’altro lo conferma una futura apertura a Londra ai giornalisti presenti durante la conferenza stampa di presentazione dell’offerta gastronomica in vista delle prossime festività di Carnevale. Non solo le rinomate graffe e le rivisitazioni di chiacchiere e sanguinaccio, ma anche mele stregate fiabesche. Tutto particolarmente invitante, tutto particolarmente saporito.

Mela "stregata" da Ciro a Mergellina

Mela “stregata” da Ciro a Mergellina

Questo però ribadendo che l’offerta salata è altrettanto buona. Questo grazie all’attenzione ai prodotti e la scelta delle materie prime, oltre che a tradizioni tramandate da decenni di semplice buona cucina.

Una storia di successo napoletana pronta ora a valicare i confini nazionali.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori News Italia Festival della Musica e della Cultura a Napoli