BOTTI ILLEGALI, A POCHE ORE DAL CAPODANNO SI INTENSIFICANO I CONTROLLI

by Redazione
0 comment
botti illegali sequestro santanastasia

L’ultima operazione contro i botti illegali la registrano i Carabinieri: 1400 ordigni sequestrati nel Vesuviano, a Sant’Anastasia e Torre del Greco. Nascosti tra abitazioni private e locali a uso officina, un potenziale esplosivo immenso e totalmente avulso da ogni tipo di controllo.

A Sant’Anastasia è stato arrestato un uomo 21enne che nella sua abitazione di via delle Vigne aveva 600 ordigni pirotecnici, per un totale di 22 chili di esplosivo che avrebbero causato danni ingenti – nel malaugurato caso di un non voluto innesco – anche alle case limitrofe. Tutti i fuochi sono stati sequestrati dagli artificieri e sono destinati alla distruzione (sicura).

A Torre del Greco invece i carabinieri della locale aliquota radiomobile hanno tratto in arresto un 25enne già noto alle forze dell’ordine. L’uomo nella sua officina nascondeva 821 ordigni esplosivi artigianali del peso complessivo di circa 37 chilogrammi.

Entrambi gli arrestati attendono il rito direttissimo.

Fuochi sequestrati dalla Polizia MunicipaleNon si fermano nemmeno i controlli per arginare il fenomeno delle “bancarelle” che compaiono all’improvviso agli angoli delle strade con l’avvicinarsi del Capodanno. La Polizia Municipale di Napoli nelle stesse ore in cui i carabinieri operavano nel Vesuviano hanno sequestrato, in zona Corso Umberto, un grosso quantitativo di fuochi d’artificio.

A seguito dei controlli ed appostamenti eseguiti in tutta la zona è stato individuato il venditore ambulante abusivo che, in vista dell’approssimarsi del Capodanno, aveva allestito un’enorme bancarella dove poneva in vendita fuochi di ogni genere, alcuni molti pericolosi. Sono stati sottoposti a sequestro 3753 pezzi e il venditore è stato verbalizzato  con una sanzione pari a 5.000 euro.

Napoli e provincia cercano di bissare il “successo”, se così può essere definito, del 2016 con un numero di feriti in calo in tutto il circondario (31 contro i 51 del 2015) e quando, dopo anni, non si è registrato nessun tragico decesso legato alle “follie” di Capodanno. Nonostante l’inversione di tendenza, però, il mercato dei botti illegali è ancora florido, come dimostrano le operazioni e i controlli che si intensificano in queste ore.

Il Comune in campo contro i botti illegali

Così come si moltiplicano le iniziative per sensibilizzare la popolazione sui rischi legati ai fuochi proibiti. In queste ore, nella sala della Giunta di Palazzo San Giacomo, alla presenza del Vice Sindaco Raffaele Del Giudice, sono state illustrate le “buone pratiche” per poter festeggiare con consapevolezza e buon senso la fine dell’’anno e sensibilizzare i cittadini sul corretto uso dei fuochi artificiali.

Con alcuni esponenti della giunta comunale, il capitano del Vigili del Fuoco Gaetano Vallefuoco ed il Comandante della Polizia Municipale Ciro Esposito.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot