PAPA FRANCESCO E GLI ANIMALI, LE REAZIONI

by Redazione
25 comments
papa Francesco Ctv

Alla fine, anche Papa Francesco – probabilmente il Pontefice più amato e meno discusso degli ultimi 100 anni – è riuscito nell’impresa di tirare su un vespaio di polemiche, e il tema sono gli animali. O meglio, i cani e i gatti che abbiamo nelle nostre case.

Un paradosso, se si pensa che Bergoglio ha scelto il nome del Santo più vicino in assoluto alle creature del Creato, quel San Francesco del Cantico delle creature.

LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO CHE FANNO ARRABBIARE GLI ANIMALISTI

La frase che ha fatto storcere il naso agli animalisti, Papa Francesco l’ha pronunciata nella mattina dello scorso sabato, durante un’udienza giubilare a Piazza San Pietro.

Ma quante volte vediamo gente tanto attaccata ai gatti, ai cani, e poi lasciano senza aiutare la fame del vicino, della vicina. No, no.

Una “provocazione”, se possibile definirla così, lanciata in un più ampio discorso sulla pietà e la differenza col pietismo.

Oggi, invece, dobbiamo stare attenti a non identificare la pietà con quel pietismo, piuttosto diffuso, che è solo un’emozione superficiale e offende la dignità dell’altro. Allo stesso modo, la pietà non va confusa neppure con la compassione che proviamo per gli animali che vivono con noi; accade, infatti, che a volte si provi questo sentimento verso gli animali, e si rimanga indifferenti davanti alle sofferenze dei fratelli. Quante volte vediamo gente tanto attaccata ai gatti, ai cani, e poi lasciano senza aiutare il vicino, la vicina che ha bisogno… No, no.

Nonostante ciò, le reazioni non si sono fatte attendere. Il quotidiano Repubblica, ad esempio, ha raccolto le voci del presidente di Ava Franco Libero Manca, che sostiene che “i veri amanti degli animali non negano l’aiuto agli umani”, e dei rappresentanti del portale web You Animal, che si chiedono per quale motivo il Papa torni a più riprese sul parallelo tra l’amore per gli animali e quello per gli umani (ricordando tra l’altro una vecchia affermazione del Santo Padre riguardante famiglie, figli e animali domestici che anche provocò un certo malcontento negli ambienti animalisti).

C’è qualcuno che però ci va giù pesante. Come il presidente di AidaaLorenzo Croce, che parla di “parole fuorvianti” e invita il Santo Padre a “occuparsi dei sacerdoti che violentano i bambini o che vivono nei superattici, che non pensano né ai poveri né ai cani e ai gatti, ma solo a loro stessi”.

IL PAPA E LA COMUNICAZIONE ERRATA, LA “DEBACLE” DELLA NOTIZIA DI PANCIA

“Della storia di Papa Francesco e l’attacco agli animali si potrebbe farne un case study”, sostiene Valerio Granato, il CEO della web agency Livecode, editrice di Livenet. Granato, esperto di comunicazione digitale, afferma:

“Il messaggio di Papa Francesco, assolutamente estrapolato dal contesto in cui è stato lanciato, è un esempio lampante di come sui social l’informazione incorretta ancora dilaga. Monitorando il traffico dei social network di queste ore, ci siamo resi conto di quanto engagement – assolutamente inutile – hanno provocato post lanciati come Francesco contro gli animali o altre cose simili. Come da tempo sosteniamo, come del resto abbiamo fatto durante i nostri colloqui con l’Ordine dei Giornalisti della Campania, è necessaria una grande attenzione sul tema. Veicolare messaggi sbagliati che cercano di attaccare il lettore alla pancia, alla lunga, sono solo lesivi della qualità dell’informazione in Rete”.

 

Potrebbe interessarti

25 comments

Guido Guglielmini 16 Maggio 2016 - 13:13

Caro Papa…..si ho piu’ compassione per un animale che per un essere umano……..hai qualcosa da ridire??? Pensa ai tuoi pedofili, ai tuoi grassi prelati con mega appartamenti, con conti bancari enormi,macchine di lusso, che non seguono i dettami, in primis castita’ e poverta’, a tutte le speculazioni economiche che nascono intorno al busines dei migranti, e tutti gli abomini compiuti in nome della tua chiesa, con conseguenti stermini di popolazioni o di singoli perche’ giudicati eretici…….pensaci…..e forse ti renderai conto che prima di criticare qualcuno…..e’ meglio stare zitti. Povero San Francesco……

Reply
Valerio Granato 16 Maggio 2016 - 14:38

Ciao Guido,

il punto che volevamo analizzare in questo articolo era relativo alla falsa informazione su internet e a come sia semplice distorcere le parole di qualcuno o riportare ad arte parti di un discorso per spostare rapidamente l’opinione pubblica dall’una o dall’altra parte.

Dal mio punto di vista personale, leggere “ho più compassione per X piuttosto che per Y” è particolarmente brutto.

Reply
T 17 Maggio 2016 - 0:44

sarebbe meglio che stesse zitto lei, Guido, perché le assicuro che fa una figura oscena con questo commento. siamo veramente alla frutta. povero San Francesco davvero, che c’è gente come lei che pensa di averne colto il messaggio… “si ho piu’ compassione per un animale che per un essere umano” San Francesco si metterebbe le mani nei capelli se leggesse queste aberrazioni. studi e riprovi, va là…

Reply
claudia 17 Maggio 2016 - 18:46

io conosco anziani egoisti e cinici, che pretendono senza dare niente agli altri, francamente queste persone si meritano l’indifferenza degli altri, forse nella solitudine avranno modo di riflettere sul loro egoismo.

Reply
Giuseppe Gerico 16 Maggio 2016 - 14:18

Caro Papa Francesco provo compassione per la tua pochezza e infelicità di pensiero e di espressione . La Chiesa sprofonda con le tue parole nel baratro medioevale prima di San Francesco e del Cantico delle creature. Attaccare chi ama l’ uomo la natura e tutti gli esseri viventi per spendere una parola Buona nei confronti di chi oggi si trova in difficoltà e’ ridicolo becero e ignorante. Che delusione. …..

Reply
Valerio Granato 16 Maggio 2016 - 14:50

Ciao Giuseppe, grazie per il tuo commento!

Lo scopo dell’articolo era sottolineare come le false o distorte informazioni danneggino la circolazione di informazioni corrette e infatti noto che il messaggio che ti è arrivato non mi sembra simile a quello che ho letto io, forse a causa proprio delle varie interpretazioni che si sono susseguite in questi giorni.

Reply
Stefao Martinelli 16 Maggio 2016 - 16:49

Sig. Granato, c’è poco da distorcere….. ho sentito in diretta le parole del papa, e non era per nulla un messaggio Francescano! Gia gli animali vengono maltrattati in tutti i modi possibili dagli “esseri umani”, nonostante le finte leggi a tutela, mai una volta che vengano applicate…. e questo messaggio è davvero inopportuno….
Perchè invece di fare la morale a chi sceglie di aiutare gli animali, che sono i meno protetti, gli ultimi degli ultimi, non va a fare la morale ai vari assassini, ladri, stupratori ed altri begli esemplari di “esseri umani” che non solo non aiutano il prossimo, MAGARI si limitassero a non aiutare il prossimo…. ma sanno solo fare del gran male al prossimo!!! Ah noooo…. guai! quelli guai a toccarli!!! bisogna amarli e perdonarli! Ma per favore……. Pensasse alla sofferenza che la chiesa ha inferto ai “fratelli umani” che non gli andavano tanto a genio…..

Reply
Valerio Granato 16 Maggio 2016 - 17:57

Non entro nel merito del messaggio che ognuno può interpretare e applicare come vuole, anche in base al proprio vissuto e alle proprie esperienze.
Ma molti dei post che sono passati sui social network avevano un contenuto informativo pari a zero ed erano volti ad attizzare gli animi.

Reply
T 17 Maggio 2016 - 0:41

Stefano, lei non sa evidentemente quel che dice. eviti di commentare, che è meglio. arrivederla

Reply
T 17 Maggio 2016 - 0:42

resto basito da commenti come il suo, Giuseppe. ma sa quel che dice o i pensieri le escono così, senza il filtro del raziocinio?
se questi sono i fedeli oggi, stiam freschi.

Reply
Rosa 16 Maggio 2016 - 16:00

Hai ragione Valerio. Il problema del giorno d’oggi che gli articoli non vengono letti, balza all’occhio il titolo e le parole riassunte in 15 secondi durante l’intervento visto in TV. Poi sono i quotidiani a cercare sempre la notizia, lo scoop, con il rischio di farsi un’idea sbagliata sul giudizio di una persona. Anche io amante dei gatti stavo cadendo nel tranello. Per fortuna c’è ancora qualcuno che riesce ad analizzare a fondo l’informazione integrale.

Reply
Valerio Granato 16 Maggio 2016 - 17:58

Grazie per il suo commento, ha interpretato perfettamente ciò che il collega voleva dire e il senso della mia chiosa.

Reply
Giuseppe Gerico 16 Maggio 2016 - 19:02

Io ho sentito in diretta la notizia direttamente dalle parole del Papa. Non è una notizia distorta. Ha ragione il Sig. Guido. Il Papa ha in sé una cultura contadina medievale. Gli animali sono di serie B. Poteva usare un altro esempio per promuovere l’ indifferenza verso chi soffre. In genere chi ama gli animali ama anche la natura e gli uomini.

Reply
Rosa 16 Maggio 2016 - 21:48

Io credo che il Santo Padre volesse giustamente condannare l ‘ipocrisia di quanti esternano pseudonobilta d animo occupandosi in modo compulsivo di animali domestici e non…ma che poi trascurano di occuparsi delle più piccole necessità dei familiari stessi o di chiunque abbia bisogno. Purtroppo non sono pochi i casi di abitazioni piene di cani e gatti supercoccolati mentre i nonni sono chiusi in un ospizio!! Quante persone , purtroppo, raccolgono le feci del proprio cane per strada (giustamente e civilmente) ma poi delegano istituti o badanti per garantire un minimo di dignità igienica ai propri genitori non autosufficienti. Ecco..questo modo di fare perdonatemi, ma mi scandalizza molto…ed il mio disappunto non ha nulla a che vedere con l ‘amore e il rispetto che io stessa nutro per tutti gli animali. Ritengo che Papa Francesco abbia voluto sottolineare la priorità della attenzione all’Uomo , che nulla toglie alla cura degli animali anz,i semmai arricchisce di significato. Sono certa che il Santo Padre sia felice di accarezzare un gattino o un cagnolino, perché prima ha certamente toccato e benedetto il capo di un bimbo. Spero di aver espresso il mio pensiero chiaramente e senza offendere la sensibilità di nessuno. Saluti a tutti.

Reply
T 17 Maggio 2016 - 0:39

chi parla contro la dichiarazione del papa, o è pazzo, o è male intenzionato, o non ha capito proprio un bel niente di quello che il papa ha voluto dire (e ce ne vuole), o non ha ascoltato e ha letto le informazioni distorte del web, o è per satana.
in qualunque caso: state zitti, che è meglio. fate più bella figura. saluti

Reply
augusto 17 Maggio 2016 - 10:00

Ho sempre avuto un animale in casa e anche due , l’affetto disinteressato che ho ricevuto non é certo paragonabile alle persone che ho incontrato nella mia vita , se non da mia madre.

Reply
Andrea 17 Maggio 2016 - 15:23

Caro T. Tu sicuramente odi gli animali. Io li amo. Meglio aiutare loro che un essere umano come te. Ma va là… Sorbole!

Reply
Paolo 17 Maggio 2016 - 17:27

PAOLO
Diciamo che il Papa questa infelice uscita sugli animali se la poteva proprio risparmiare. Diciamo anche che tutti gli umani , compreso il Papa, possono sbagliare

Reply
Paolo 17 Maggio 2016 - 17:31

PAOLO
Diciamo che il Papa questo infelice riferimento agli animali se la poteva proprio risparmiare. Diciamo anche che tutti gli umani , compreso il Papa, possono sbagliare

Reply
TANYA ANNA CARUSO 18 Maggio 2016 - 1:59

Mi chiamo Tanya , sono indignata per l’ennesimo riferimento del Papa sui cani e gatti. Ho un cane da compagnia perché sono sola . Non ho parenti , i vicini ( odiano gli animali) si fanno gli affari loro e chi campa o muore , poco importa. Ho cercato di essere amica con qualcuna di loro ma Mi hanno chiuso il loro cuore. Si ricordi : chi non ama gli animali non ha alcuna pietà Per i propri simili. Questa gente non ha il senso del rispetto per gli altri , per chi soffre . I vicini , per esempio dove abito , parlano a voce alta o cantano con il karaoke nelle ore più impensate. Cosa ne pensa? Mia madre è allettata da quasi sei anni , a tutto pensano che farle una visita. Perciò , santità le consiglio di bacchettare a queste persone senza cuore anziché a quelle che amano cani e gatti che, poi, amano ugualmente il prossimo. Un altro consiglio : CAMBI IL NOME CHE NON LE SI ADDICE AFFATTO

Reply
Paolo 17 Maggio 2016 - 17:35

PAOLO
Diciamo che il Papa questo infelice riferimento agli animali se lo poteva proprio risparmiare. Diciamo anche che tutti gli umani , compreso il Papa, possono sbagliare

Reply
TANYA ANNA CARUSO 18 Maggio 2016 - 1:20

Santità ,premetto che abito in un quartiere dove la gente odia gli animali ( questo le fa piacere, credo) sono senza figli e la solitudine sarebbe opprimente come una cappa di piombo se , grazie al mio cagnolino He mi tiene tanta compagnia aiutandomi a sorridere . La gente ovunque si fa gli affari suoi e poco importa chi vive o chi muore. Una volta avevo bisogno di aiuto e conforto di una vicina , sono rimasta fuori casa per via della serratura rotta. Sebbene costei si trovasse in casa , non ho avuto nessuno aiuto. Mi chiedo perché tira in allo gli animali? Non basta che queste creature vengono maltrattate o torturate tutti i giorni , uccisi senza pietà? Che ne dire dei paesi asiatici dove massacrano a migliaia cani e gatti per cibarsene , comesenonci fosse cibo in abbondanza sulla terra. Che vergogna! Le culture malvagie si devono annientare come il cannibalismo. Nessuno muove un dito. Ma per favore! Mi faccia il piacere! Ribadisco , la gente che odia gli animali e ne conosco a migliaia sono spietati con le persone. Se Non ama cani e gatti , almeno pensi a quanta gente sola e sofferente ci sta nel mondo , desiderosa di compagnia che i “fratelli umani” gli hanno negato. Se queste persone, me inclusa, non avessero la benevolenza che un Cane o un gatto sanno dare , cosa ne sarebbe stato? Il suicidio? Si ricordi che la solitudine pirta alla depressione. Che tristezza , e delusione!

Reply
LIVENET NEWS NETWORK (SITO D'INFORMAZIONE) - Storie di Livecode 20 Maggio 2016 - 12:43

[…] PAPA FRANCESCO E GLI ANIMALI: LE REAZIONI (pubblicato lunedì 16/05/2016) […]

Reply
GEORGE MUSTANG (@treseinove) 22 Novembre 2016 - 10:58

AVREI MOLTO DA DIRE SU “francesco” (in minuscolo!)
TUTTA LA MIA VITA L’HO PASSATA IN ALBERGHI DI LUSSO IN 35 NAZIONI –NON COME CLIENTE MA COME CHITARRISTA CANTANTE E DENUNCIO SOLO UNA COSA… QUANTE BOTTIGLIE DI MOET CHANDON, VEUVE CLIQUOT, CRISTAL ECC….DA CENTO A DUE CENTO DOLLARI A BOTTIGLIA HO VISTO STAPPARE PER VESCOVI E CARDINALI CHE DOPO LA CENA SI RITIRAVANO NELLE LORO SUITES DA MILLE DOLLARI FACENDOSI ACCOMPAGNARE DA AVVENENTI E ACCONDISCENDENTI SUORE! E PIU DI UNA VOLTA I PORCELLONI CI PROVAVANO PURE CON ME!!! MI FERMO QUI SPERO CHE VI BASTI A CREDERE CHE DIO NON HA NULLA MA PROPRIO NULLA A CHE VEDERE CON LE RELIGIONI TUTTE!!!HO SCRITTO CINQUE LIBRI SULLA MIA VITA …NATURALMENTE HO LE PROVE DI TUTTO QUELLO CHE HA SCRITTO PERCHE’ IN STAMPATELLO??? PERCHE’ DA QUANDO HO MESSO AL BANDO DALLA MIA MENTE OGNI RELIGIONE HO CONOSCIUTO LA FELICITA’ NATURALMENTE NON SONO ATEO … AME BASTA IL DIO DELL’UNIVERSO!!!CHE CONOSCERò SE MI E’ DATO CONOSCERLO SOLO QUANDO LUI MI CHIAMERA’ O MEGLIO QUANDO SARA ‘LA MIA ORA — FINO AD ALLORA….W LA VITA COSI’ COM’E’……George Mustang.

Reply
GEORGE MUSTANG (@treseinove) 22 Novembre 2016 - 11:00

W LA VITA COSI’ COM’E’…

Reply

Leave a Comment

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot