Come scegliere il miglior antivirus free per Windows

by Redazionale
0 comment
miglior antivirus

Il compito di questo articolo è quello di aiutare a scegliere il migliore antivirus free e di guidare il lettore in una consapevole conoscenza dei rischi informatici che si corrono tutti i giorni.
Creare consapevolezza e mettere a disposizione le informazioni per ottenere gli strumenti opportuni per tutelarsi dai rischi della rete significa comprendere e fare proprie le responsabilità che il web ci mette ogni giorno davanti. Comportarsi in questo modo significa affrontare in maniera adulta il web e poter vantare una maturità digitale, che non è da tutti, magari mettendola a disposizione della comunità.

Tutti pazzi per Windows

Windows è il sistema operativo più diffuso al mondo. Questa affermazione già da sola sarebbe più che sufficiente a spiegare il motivo per il quale tutti i device che montano un software prodotto dalla casa di Redmond siano tra i più a rischio. La formula a pensarci bene è abbastanza semplice e recita così: più è alta la diffusione del sistema più è alta la possibilità di essere vittime di attacchi. Il motivo è facilmente intuibile: chi produce virus o simili punta a colpire il maggior numero di persone e per farlo è necessario attaccare i sistemi operativi più comuni e diffusi.
Nello specifico stiamo parlando di Windows 10, che si è mostrato il sistema operativo di riferimento per il 39,22% delle connessioni a Internet prese in considerazione e che ha superato Windows 7: quest’ultimo resta al secondo posto con il 36,90%. Gli altri sistemi (Mac OS X 10.14, Windows XP e Windows 8) seguono a grande distanza.

Un’adeguata protezione per navigare senza problemi

Ciò che quindi si evince dal precedente paragrafo è quanto sia diffuso Windows (a prescindere dalla versione) e quindi quanto sia fondamentale e necessario poter contare su un’adeguata protezione che dia la possibilità di fruire del proprio sistema operativo senza dover temere attacchi di qualsiasi tipo o di incappare in una sorta di trabocchetto 2.0. Oggigiorno questa serenità digitale si può ottenere soltanto in un modo: installando un buon antivirus che sia in grado di vigilare sul proprio sistema, sui propri dati ed evitando “contatti” pericolosi tra il nostro computer e il mondo digitale esterno.

Imparare dai propri errori (e non ripeterli)

Quindi se – statistiche alla mano – siete tra i tanti che utilizzano Windows e recentemente avete lavorato sul vostro computer senza un antivirus e se non avete fatto troppa attenzione ai link aperti e alle pagine su cui avete cliccato… allora ci sono delle buone possibilità che voi possiate avere preso un bel virus. Provate a rispondere a queste domande: vi sembra che il vostro computer sia più lento del solito? Si aprono dei misteriosi pop up senza che voi diate alcun comando? Se almeno una risposta è affermativa, non vi preoccupate, sono cose che possono succedere a tutti, soprattutto se si ha poca esperienza nel mondo dell’informatica.
Di certo non è la fine del mondo. Quello che conta è imparare la lezione e non ripetere poi gli errori del passato.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot