CAPODIMONTE, AL VIA L’ULTIMO LOTTO DI LAVORI

by Comunicato Stampa
0 comment
capodimonte

Il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, Sylvain Bellenger, ha firmato ieri il decreto di aggiudicazione definitiva dell’ultimo lotto di lavori riguardanti anche la rimozione dei barbacani, i contrafforti situati lungo un tratto di via Miano, che saranno definitivamente rimossi nei primi giorni di maggio.

Desidero ringraziare – dichiara Bellenger – tutti quelli che hanno reso possibile arrivare a questo punto e che, ognuno per la loro parte e competenza, mi hanno sostenuto. In primo luogo il Ministero dei Beni Culturali che ha finanziato e finanzia i lavori. Lo staff tutto di Capodimonte, ma anche il genio civile, le forze di Polizia amministrativa, i vigili del Fuoco e le istituzioni cittadine, a partire dal sindaco Luigi de Magistris, Mario Calabrese, assessore alle Infrastrutture, Lavori Pubblici e Viabilità del Comune di Napoli, la terza Municipalità, e in particolare Ivo Poggiani, e la cittadinanza tutta del quartiere”.

Fin dal mio insediamento – prosegue Bellenger – a novembre 2015, mi sono attivato per la messa in sicurezza della collina di Capodimonte. Dopodomani, 26 gennaio, avrà inizio l’ultima parte di questo lotto di lavori”.

A dicembre si è infatti svolta la gara di aggiudicazione degli ultimi lavori, vinta dalla società MA.RES, alla quale, dopo le necessarie verifiche con l’acquisizione delle certificazioni tramite portale dell’A.N.A.C., è stato dato mandato per i lavori che consistono nell’inserimento di tiranti, dotati di piastre a totale scomparsa nello spessore del muro. Analogamente avverrà per un ulteriore livello localizzato a circa metà altezza del pendio ancorato sotto il piano di campagna.

Una precedente indagine ha consentivo di individuare sia gli spessori dei terreni esistenti nel sottosuolo che le caratteristiche di “portanza” di tali materiali.

Nelle ultime settimane si sono svolti una serie di incontri tecnici tra il Responsabile del Procedimenti e l’amministrazione del Comune di Napoli durante i quali oltre alle informazioni sull’evoluzione delle procedure di affidamento dei lavori, sono stati forniti tutti i particolari dell’intervento e dell’organizzazione del cantiere che ridurrà al minimo il disagio per la viabilità di via Miano.

Nell’ultimo incontro avuto il 17 gennaio nella sede dell’Assessorato alle Infrastrutture, in un clima di costruttiva collaborazione, sono stati definiti e concordati tutti gli aspetti tecnici, organizzativi e temporali per arrivare all’eliminazione dei barbacani.

 Il nostro lavoro – aggiunge Sylvain Bellenger – non si ferma qui però: tra i tanti lavori previsti, vorrei sottolineare in particolare che tutto il muro di cinta del Real Bosco, per un totale di 20 km complessivi, verrà restaurato e diventerà l’elemento di identità della Reggia; un’apposita segnaletica renderà evidente tutto ciò che si trova al suo interno: dalla Reggia al favoloso bosco con i suoi edifici e i suoi circa 140 ettari di estensione che racchiudono una flora unica al mondo con caratteristiche botaniche che non si trovano né in Italia né in altri luoghi, stratificate nel corso dei secoli”.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

Sale Slot News Italia Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche