Coronavirus, la spesa sospesa a Napoli per i più bisognosi

by Gloria Esposito
0 comment
spesa sospesa

Il caffè sospeso da sempre fa parte del DNA dei napoletani; non è solo un atto di generosità ma anche di condivisione. Quest’usanza partenopea infatti è un modo anche per festeggiare i successi, pensando di offrire qualcosa a chi non si conosce. Mi piace quindi immaginare che anche in questo periodo difficile per tutti, la bellissima iniziativa della “spesa sospesa” non sia soltanto (soltanto?) un modo per aiutare i più bisognosi in questi tempi duri ma anche per dire: “non siete soli, siamo tutti nella stessa barca”.
Un sostegno pratico e concreto per mandare un messaggio di speranza.

In tempi di coronavirus, a lanciare la lodevole iniziativa della “spesa sospesa” è la II Municipalità di Napoli, adattandola alle contingenze di questo periodo di blocco nazionale: chi vuole, ordinando a domicilio, può lasciare qualcosa in più per pagare i generi di necessità a coloro che si trovano in difficoltà. Per sapere a quali commercianti rivolgersi è stato quindi diffuso un elenco di attività che effettuano le consegne a domicilio nei quartieri di Materdei, Forcella, Quartieri Spagnoli, Mercato, piazza del Gesù, piazza Mazzini, Pignasecca.
“E’ un’iniziativa in soccorso di coloro che, a causa dell’emergenza sanitaria, si trovano in difficoltà economica. Ci basiamo su due principi indissolubili: restare a casa e donare agli altri”, spiega il Presidente della II Municipalità Francesco Chirico.

Come funziona la spesa sospesa:

“Dopo che hai ordinato la spesa a domicilio dal tuo commerciante di fiducia, puoi lasciargli un credito in favore della spesa sospesa. Dopo averlo fatto comunica della tua donazione al numero della Municipalità 2 – 0817950260/61/65. Il numero è attivo dalle ore 9 alle ore 12 dal lunedì al venerdì”.

“La somma raccolta sarò utilizzata per donare la spesa a chiunque sia in difficoltà e necessiti di aiuto.
Per avere la spesa donata chiama i Servizi Sociali della Municipalità ai numeri 0817950260/61/65 attivi dalle ore 9 alle ore 12 dal lunedì al venerdì, oppure rivolgiti ad associazioni del territorio. La Municipalità provvederà a contattare il negozio che ha credito disponibile per organizzare la consegna della spesa.”

Potrebbe interessarti

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot