Il Premio Antonio Giordano: l’Urban Art e la forza della memoria

by Federica Belmonte
0 comment
Camilla Falsini

La Street Art nei piccoli centri è un fenomeno recente? Non del tutto.

Pensate che, già nel 1994, il comune di Santa Croce di Magliano (CB) celebrava la seconda edizione di Murales nel centro abitato, un festival che, attraverso la realizzazione di dipinti murali, si proponeva di portare una ventata di aria fresca nel borgo molisano. Fra i fautori e pennellata di spicco dell’evento compariva, con un’intensa ed evocativa opera dedicata al dramma della guerra, Antonio Giordano, esponente della Transavanguardia.

Antonio Giordano amava il contatto con la gente, subiva il fascino della strada ed esplorava questi mondi attraverso molteplici mezzi espressivi; la pittura, la scultura, la fotografia e, ovviamente, i murales, probabilmente la forma d’arte che più tende a farsi parte integrante di una comunità, cementandola facendo da fondale ad incontri, amori, chiacchierate, giochi.

Nel 2013 l’artista muore prematuramente, ma i semi gettati in una vita dedicata all’arte, soprattutto nella condivisione della stessa attraverso opere di arte pubblica, diventano nel tempo piante robuste e cariche di fiori. Con la voglia di tenere vivo il ricordo, ma soprattutto di assecondare la volontà di stare in strada, in mezzo alla gente, che caratterizzava lo spirito del poliedrico artista, nasce il PAG, il Premio Antonio Giordano che dal 2014, grazie all’associazione ACAG (Ass. Cult. Antonio Giordano) e al patrocinio del Comune di Santa Croce di Magliano, persegue gli ideali dell’artista portando la creatività in strada in una dimensione pubblica, lontana dai circuiti chiusi dell’arte d’élite.

Cos’è il Festival PAG

Murales, installazioni, graffiti writing: sono queste le espressioni privilegiate dal PAG che dalla prima edizione ad oggi annovera “in collezione” ben 17 opere di artisti come Millo, Zed1, MrThoms, Alberonero, Francisco Bosoletti, Camilla Falsini, Giulio Vesprini e Guerrilla Spam fruibili gratuitamente da chiunque lo desideri, semplicemente passeggiando nelle strade del paese.

Dal mese di maggio di quest’anno, il PAG è già in fervente attività per la quarta edizione; rispetto all’inizio ufficiale previsto per il 10 giugno, infatti, il festival si è portato avanti con i tempi rendendo una delle facciate antistanti la piazzetta del paese tappa del progetto d’arte itinerante “La Madonna dell’Adesso” che il Collettivo FX sta realizzando in diversi centri italiani.

L’avvio ufficiale, invece, è arrivato con Mani in alto!, il percorso formativo ideato da ACAG in sinergia con la Casa Circondariale di Larino e il C.I.P.I.A di Campobasso che mira a rendere la detenzione occasione di recupero attraverso l’interazione e la creatività. L’espressione Mani in alto! da intimazione si trasforma, dunque, in invito a mettersi in gioco, a portare in alto le mani in segno di entusiasmo. A sobbarcarsi la non facile impresa di farsi da ponte fra il recinto e il mondo di fuori il collettivo Guerrilla Spam che, per il progetto, accantona l’usuale tavolozza bianco/nera per accenderla con i colori delle piante, degli animali, della città e del mare e restituire, almeno pittoricamente, panorami e sfumature laddove se ne intravedono pochi.

Sono già visibili anche il murales multietnico di Geometric Bang dipinto con i ragazzi dello Sprar Casa D’amico di Santa Croce di Magliano per l’azione MASH UP! e quello a cura della V° AR dell’indirizzo Architettura e Ambiente del Liceo Artistico “B.Jacovitti” di Termoli.

Una partenza importante ed impegnativa che coinvolge scuole e realtà di recupero ed integrazione per un’edizione che vedrà, nelle prossime settimane, la partecipazione di street artist come Nelio, 108, Guerrilla Spam e ROBOCOOP.

Il PAG è un festival autofinanziato, ma che si può sostenere semplicemente regalandovi una delle opere previste come ricompensa per chi effettuerà una donazione su https://buonacausa.org/cause/premio-antonio-giordano-urban-art-festival

Festival PAG, informazioni utili

Per seguire il festival e saperne di più:

https://www.facebook.com/people/Premio-Antonio-Giordano/100008207836841

https://www.facebook.com/ACAG-384742411696122/

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot