Campania, Carmine Mocerino: “Combattere camorra con azione comune di Regione e Città metropolitana di Napoli”

by Gessica Cuomo
0 comment

 

“Una riunione utile e produttiva con i componenti dell ‘Osservatorio Giovani Professionisti ed Imprenditori della Città Metropolitana di Napoli’, un  confronto di merito”. Cosi Carmine Mocerino, presidente della Commissione Speciale Anticamorra e Beni Confiscati della Regione Campania a margine della Audizione che si è tenuta al Centro direzionale di Napoli.

“Dai giovani professionisti sono arrivati spunti di riflessioni e suggerimenti di grande qualità. Sono certo – assicura Mocerino  – riusciremo a trasformare queste indicazioni in interventi normativi. La legge regionale 7 del 2012 che disciplina l’utilizzo e la valorizzazione dei beni confiscati, che è già una eccellenza, può essere aggiornata ed ulteriormente migliorata. Si dovrà intervenire per ottimizzare alcuni passaggi e per garantire una maggiore efficienza del sistema”.

“Nelle prossime settimane l’Osservatorio formalizzerà delle proposte e continueremo a promuovere occasioni di raffronto. La Commissione consiliare, con tutto il suo ufficio di presidenza, conferma il suo dinamismo e la voglia di aprirsi alle migliori energie della società”.

“L’audizione conferma e rilancia una collaborazione fondamentale con la Città metropolitana di Napoli. Ringrazio per questo – sottolinea Mocerino – l’intera Amministrazione ed il consigliere delegato, l’avvocato Francesco Iovino. Sul tema del contrasto, della prevenzione e sulle strategie la Commissione consiliare della Regione Campania e la Città Metropolitana hanno il dovere di rafforzare il lavoro comune”.

Potrebbe interessarti

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot