All-in (Il gioco può causare solitudine) al Ridotto

by Marco Margarita
0 comment
All-in (Il gioco può causare solitudine)

Da sabato 4 domenica 12 novembre, al Ridotto del Teatro Mercadante, sarà rappresentato All-in (Il gioco può causare solitudine)scritto da Roberto Nugnes con la regia di Giuseppe Miale Di Mauro e interpretato da Gennaro Di Colandrea e Geremia Longobardo.

All-in (Il gioco può causare solitudine) al Ridotto (lo spettacolo)

Un bunker senza via di fuga accoglie lo spettatore, immergendolo nel claustrofobico mondo di Ernesto, giocatore incallito e incosciente, e di Ruggero, ragioniere dalla vita monotona che lavora presso Minieri, imprenditore con talento da usuraio, imprenditore che l’ha condannato alla costante paura di rivelare la sua essenza, imprenditore che l’ha indotto forse senza neanche saperlo a vivere con una pistola per difendersi dalle sue cattiverie e da quelle del mondo esterno, imprenditore che ha come cliente prediletto Ernesto, arrivato ad un punto di non ritorno per aver accumulato un debito nei suoi riguardi tale da potergli costare la vita. Ernesto è ospite di Ruggero, che vuole cercare di salvarlo, ma anche lui, in fondo, non riesce a sfuggire alle prepotenze del suo datore di lavoro. E così tra i due lo scontro è inevitabile: Ernesto, assertore convinto del memento audere sempre, sebbene abbia perso tutto, imputa a Ruggero una totale assenza di coraggio, mentre il ragioniere non fa altro che addossare colpe all’amico di una vita, sostenendolo soltanto in apparenza, soltanto perché deve farlo. I rancori, tuttavia, grazie alla fluidità del testo e alla verve degli attori, si alternano a salaci battute, che lasciano il pubblico in uno stato di distesa tensione senza permettere che sia trascurata in ogni dettaglio la convulsa trama del racconto.

All-in (Il gioco può causare solitudine) è una scommessa riuscita, una scommessa che evoca sia esteriormente che interiormente l’odio vicendevole dei protagonisti, odio che, come spesso capita, nasconde un immenso affetto, nonostante le proprie scelte e le trame inesorabili del destino.

La scenografia di All-in (Il gioco può causare solitudine) è di Luigi Ferrigno; le musiche originali sono di Antonio Della Ragione; il disegno luci di Giuseppe Di Lorenzo; i costumi di Giovanna Napolitano; la realizzazione delle scene e l’attrezzeria sono ad opera di Armando Alovisi. Lo spettacolo è prodotto da I due della Città del Sole in collaborazione con Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale.

All-in (Il gioco può causare solitudine): Informazioni e recapiti

Lo spettacolo ll-in (Il gioco può causare solitudine) il 4 e l’11 novembre andrà in scena alle ore 17.00; il 5, 8, 9 e il 12 novembre alle ore 21.00; il 7 e il 10 novembre alle ore 18.00

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare la biglietteria del Teatro Stabile al numero 081.5513396 o scrivere alla e-mail: [email protected] teatrostabilenapoli.it.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

Noleggio stampanti, Noleggio fotocopiatrici, Stampanti Napoli, Fotocopiatrici Napoli Festival della Musica e della Cultura a Napoli Valerio Granato: Sistemista Linux a Napoli, Programmatore PHP. Founder: 3d0 Srl, LiveNet Srl, AlDiQua, LiveCode.