Email marketing, come scrivere una newsletter efficace

by Giulia Garzia
0 comment
email marketing

Siamo ormai abituati a ricorrere alle email per compiere qualsiasi attività. Si tratta di strumenti che non sono più legati solo e unicamente alla sfera lavorativa – dove ci mettono in comunicazione con i clienti e ci aiutano negli scambi di info con i colleghi – ma ci accompagnano lungo l’intera nostra giornata. Ecco perché la strategia di email marketing è così apprezzata sia dalle aziende grandi che da quelle di dimensioni più ridotte. Si tratta di una forma di direct marketing che fa ricorso alla posta elettronica come veicolo per diffondere tra gli utenti ben precise notizie e messaggi a carattere commerciale.

L’obiettivo è approfondire temi e offrire risposte a dubbi

Come funziona l’email marketing? Si procede all’invio ai clienti (o potenziali tali) di mail ricorrenti, il cui intento è approfondire temi e offrire risposte puntuali per incrementare il livello di fidelizzazione in modo da aprire sempre nuovi mercati. L’invio delle newsletter deve essere costante e avvenire seguendo un piano ben preciso. Cerchiamo allora di capire in che modo scrivere una newsletter efficace, tenendo presente che si potrà sempre ricorrere per l’invio a una piattaforma email marketing. I contenuti sono importantissimi e anzi sarà corretto affermare come per riuscire a generare più lead un passaggio fondamentale sia rappresentato da un miglioramento del copy (è il modo in cui si imposta la scrittura del messaggio contenuto dalla newsletter).

Così si raggiunge un rapporto più intimi con gli utenti

L’essenziale è cercare di non risultare mai banali né invasivi. Bisogna evitare di indurre la stessa sensazione di stress che segue una chiamata indesiderata o fuori luogo. Se ben scritta e impostata la newsletter rappresenta uno strumento che è adatto a raggiungere qualsiasi tipologia di utente: consente di stabilire un rapporto molto più intimo rispetto ad altri strumenti. La mail viene inviata a una persona da parte di un’azienda sulla base dei gusti e delle personali propensioni: è un corteggiamento non invadente. Questo tipo di marketing consente di ottenere i frutti migliori, soprattutto se ci si avvale di strumenti come la mailing list per raggiungere una serie complessa di contatti. Vediamo quali sono i trucchi e i consigli da seguire per impostare e strutturare una newsletter efficace.

L’oggetto, gli argomenti e l’organizzazione del contenuto

Sempre più spesso facciamo ricorso a web e smartphone per ottenere info utili tramite strumenti come le newsletter. La sintesi è un fattore chiave quando si tratta di definire l’oggetto della mail: se è breve e mirato la probabilità che essa venga aperta è maggiore. Entrano in gioco sia la facilità di lettura che la completezza per ciò che riguarda l’info veicolata tramite la newsletter. Se il marchio è conosciuto, inserirlo nell’oggetto potrà essere utile per far leva sulla brand awareness. Argomenti ‘forti’, che invogliano alla lettura, sono le promozioni e i conti alla rovescia o le ultime offerte di stagione (rappresentano stimoli concreti all’azione). Bisogna sempre cercare di spiegare i benefici di un prodotto, servizio o di una certa azione: solo così potrà essere stuzzicata la fantasia di chi legge. Anche l’aspetto del testo e il design sono importanti: si devono curare pause, stabilire relazioni tra i paragrafi e mettere in evidenza con grassetti e corsivi i concetti chiave. La presenza di una call to action aiuterà la conversione.

Potrebbe interessarti

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot