Come affrontare gli aumenti di luce e gas

by Redazionale
0 comment
luce e gas

Luce e gas sono aumentati in questo inizio di estate. L’ennesimo rincaro sembra essere dovuto all’aumento del prezzo del greggio, almeno stando a quanto dicono gli esperti, anche se ci sono voci discordanti in merito. Le cause potrebbero anche essere diverse, ma questo non cambia la sostanza delle cose perché è indubbio che gli italiani si siano trovati da un giorno all’altro a dover sostenere costi più elevati per i consumi domestici.

Rincari che non passano inosservati, considerando che si tratta del +6,5% per l’energia elettrica e del +8,2% per il gas e che andranno a pesare sulle famiglie italiane per un totale di 24 euro in più all’anno.

Uno scenario per niente rassicurante, soprattutto se si pensa a quanto gli aumenti siano all’ordine del giorno, per questo è indispensabile tutelarsi scegliendo le soluzioni luce e gas adatte alle proprie esigenze domestiche tra tutte le proposte possibili nella realtà del mercato libero.

L’unica soluzione per non cadere nel tunnel dei rincari è proprio quella di saper scegliere una tariffa che sia quanto più conveniente per la nostra situazione domestica. Ogni consumatore ha una soluzione adatta a lui, basta soltanto saper confrontare nel modo giusto le numerose tariffe presenti sul mercato.

Come risparmiare su luce e gas

Scegliere le tariffe più adatte alla propria situazione è indispensabile, ma ci sono anche degli accorgimenti da attuare per risparmiare sulla bolletta.

Per quanto riguarda la luce è necessario utilizzare le lampade a led, quindi a risparmio energetico, ma anche spegnere le luci se le stanze sono vuote e, in particolare, evitare di lasciare in stand by gli elettrodomestici che così consumerebbero inutilmente.

Un altro consiglio è quello di fare le lavatrici e le lavastoviglie soltanto a pieno carico e a una temperatura non troppo alta che vada dai 30 ai 60 gradi.

Anche per il frigorifero c’è una piccola regola per non disperdere energia, cioè quella di aprirlo soltanto quando è necessario e chiuderlo subito dopo l’utilizzo.

Per quanto riguarda il gas per risparmiare è necessario impostare la temperatura di casa a 19-20 gradi, che è quella perfetta per il comfort domestico ed eliminare spifferi e altre dispersioni termiche. Che dire poi dell’importanza di installare valvole termostatiche su tutti i termosifoni in modo da poter scegliere la temperatura adatta a ogni stanza, anche perché solitamente nelle stanze vuote è sempre consigliabile abbassare di 1 grado

E la bolletta?

Non si tratta certo di risparmi enormi, ma anche fare qualche scelta relativa alle abitudini del consumatore permette di eliminare dei costi. Scegliere di farsi inviare la bolletta elettronica è una soluzione importante per tagliare una spesa annua che può arrivare anche a 12 euro per i costi di quella cartacea. Stesso principio vale per la modalità di pagamento. Scegliere il rid al posto del classico bollettino postale permette di risparmiare fino a 18 euro all’anno per i costi di commissioni sui bollettini.

A fronte dei pesanti rincari di luce e gas è indispensabile sapersi giostrare come meglio si può tra tariffe e semplici accorgimenti da mettere in pratica.              

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori News Italia Festival della Musica e della Cultura a Napoli