COSTANTINO RUBINI: CHE LA FORZA SIA CON VOI

by Danilo De Luca
0 comment
Costantino Rubini

Creazione, ultima frontiera, edito da Bonfirraro, è il nuovo libro del sacerdote napoletano Costantino Rubini (scheda dell’autore). Seppur laureato in Teologia presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, con una specializzazione presso la Pontificia Università Lateranense, Costantino Rubini può però vantare una solida formazione scientifica: prima di vestire l’abito talare, infatti, è stato studente di ingegneria della prestigiosa Università degli Studi di Napoli Federico II. L’esigenza di armonizzare scienza e fede contraddistingue da sempre la sua esperienza spirituale e  lo spinge costantemente a riflettere sull’opportunità di divulgare diversamente il pensiero teologico. Frutto di questa complessa ma affascinante sintesi è proprio il suo nuovo libro, di carattere divulgativo, Creazione, ultima frontiera, che porta un sottotitolo assai eloquente Creazione ed evoluzione: due modi diversi ma non separati di conoscere e comprendere il nostro mondo, nel quale, come facilmente si può dedurre, prova a conciliare le ipotesi apparentemente contrastanti sulle origini della vita, della Terra, dell’universo e dell’umanità, supportate dalle autorità scientifiche e da quelle teologiche.

Creazione, ultima frontiera

Negli ultimi decenni, a fronte di numerose e importantissime scoperte scientifiche, la comprensione teologica dell’universo si è ritrovata relegata al mito o a una sorta di avvio del mondo da parte del Creatore. Il sacerdote Costantino Rubini, invece, avverte il dovere di riflettere sul mondo e sulla vita nella sua evoluzione alla luce della fede, scavalcando così la manichea opposizione tra un Dio, che modella in via immediata la realtà in modo misterioso e non verificabile, e autonome leggi evolutive che agiscono spontaneamente senza alcuna direzione prefissata.

Costantino Rubini, la scienza, la teologia e la fantascienza

 L’originalità dell’autore Costantino Rubini si manifesta compiutamente in un’opera che infrange i canonici schemi dell’insegnamento pastorale. In lui ancora pulsa forte il cuore nerd dello studente di ingegneria (con questo termine della lingua inglese viene definito chi ha una certa predisposizione per la tecnologia e le scienze e nutre una intensa passione per la fantascienza): in copertina, infatti, campeggia l’Enterprise, l’astronave simbolo della serie televisiva Star Trek, che ha inizio proprio con la  celebre frase: Spazio, ultima frontiera... Via proseguendo, l’autore di Creazione, ultima frontiera ammette di aver maturato moltissimi spunti  di riflessione durante la visione di Star Wars, l’epica saga stellare creata da George Lucas e in parte diretta da Steven Spielberg.

 <<Ho trovato bella, interessante e complessa – rivela il sacerdote Costantino Rubini la possibilità di scandagliare il bagaglio storico-culturale della teologia e coniugarlo con il circuito pop […]. Nella saga lucasiana […] si percepisce una eco costante di sottofondo, un sibilo non secondario: è un’indefinita forza che genera e mantiene unito il tutto nella loro galassia, lontana lontana. Sono affascinanti i sentieri del pensiero che si celano dietro la forza della imponente narrazione stellare».

Il libro si presenta come l’interessante tassello di un dibattito filosofico, teleologico e scientifico efficacemente sintetizzato in una frase attribuita al chimico Pasteur Poca scienza allontana da Dio, ma molta riconduce a Lui, alla quale il fisico Einstein aggiunse La scienza senza la religione è zoppa, la religione senza la scienza è cieca

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot