LATITUDE 36-40: L’ARTE GIAPPONESE A NAPOLI

by Danilo De Luca
0 comment
Latitude 36-40

Giovedì 12 maggio, alle ore 19, a Villa di Donato, situata a Napoli in via Macedonia 11- piazza Sant’Eframo Vecchio, sarà inaugurata la mostra LATITUDE 36-40, tappa finale del progetto artistico promossa dall’Istituzione Internazionale ART1307 per celebrare i 150 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone. La mostra sarà aperta fino al 25 maggio. La prima tappa della manifestazione si è svolta presso Tokyo Metropolitan Art Museum, dove 8 artisti italiani e altrettanti giapponesi hanno esposto le proprie opere.

La prima fase del progetto in terra partenopea ha visto protagonisti, dal 27 aprile al 4 maggio, gli artisti italiani (ne abbiamo parlato qui https://www.livenet.it/2016/04/art1307/). Dal 12 al 25 maggio, invece, sarà il turno dei giapponesi. Ad eccezione della serata del 12 maggio, nella quale l’accesso alla galleria è libero, la mostra è visitabile su appuntamento: per contattare Art1307 è possibile inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected] oppure telefonare al numero +39 081 66 54 56

LATITUDE 36-40

La mostra LATITUDE 36-40 (cioè, le latitudini, appunto, rispettivamente del Giappone e dell’Italia) gode dei patrocini dell’Ambasciata del Giappone in Italia, dell’Ambasciata di Italia in Giappone, della Regione Campania, dell’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, nonché del Matronato del Museo Madre – Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee. Sotto la curatela di Yasunari Nakagomi, Direttore della Association of International Artists, e di Cynthia Penna, direttore artistico di Art1307, partecipano alla collettiva Yuki Kamide, Shoko Miki, Syuta Mitomo, Keisuke Miyashita, Yasunari Nakagomi, Saki Onishi, Naomi Shigeta, Mariko Tamura.

Alla precedente esposizione, Tokyo Experience, hanno partecipato Marco Abbamondi, Stefano Ciannella, Max Coppeta, Mina di Nardo, Dino Izzo, Amedeo Sanzone, TTozoi e Carla Viparelli.

Latitude 36-40

Naomi SHIGETA, foto tratta dal sito della mostra

ART1307: L’Istituzione Culturale

Per l’occasione, ART1307 è stata invitata come Istituzione culturale a rappresentare l’Italia. Questa, fondata a Napoli nel 2007, si è subito distinta per la promozione delle arti visive a livello internazionale, soprattutto privilegiando la strada degli scambi internazionali con altrettante Istituzioni culturali di Paesi stranieri, così da offrire agli artisti e al pubblico un panorama decisamente più vasto e articolato sull’arte contemporanea.

Un occhio particolare è rivolto ai giovani emergenti, per questo motivo organizza stabilmente conferenze e incontri con gli artisti anche presso le scuole.

La sede espositiva napoletana è collocata in una spettacolare Villa del ‘700: Villa di Donato, antico casino di caccia dei Borbone e facente una volta parte del vasto bosco di Capodimonte. Altre location si sono susseguite negli anni non solo in Italia, ma soprattutto all’estero in Francia e in particolare a Los Angeles California, dove dal 2011 è attiva una sezione dell’Associazione il cui scopo principale è la promozione degli artisti Italiani oltreoceano.

Nel 2012 a Napoli è nata anche la Residenza per artisti dove artisti stranieri vengono ospitati per un lungo periodo non inferiore al mese nel quale producono opere d’arte ispirate alla città e ad essa dedicate.

Latitude 36-40

Villa di Donato. Copyright Livenet News

Dalla sua apertura si sono susseguiti nel tempo tre artisti Californiani: Todd Williamson, Lisa Bartleson e Laddie John Dill ed un artista Giapponese, Yasunari Nakagomi.

Molti gli eventi organizzati e promossi in questo breve periodo di attività. Non a caso il motto di Art1307 è di Arte si può vivere, ma senza di essa certamente si muore!

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot