JAZZ A CORTE: NELLA MUSICA DEI BORBONE

by Danilo De Luca
0 comment
Jazz

Sabato 30 aprile, dalle ore 10 alle ore 13, al Palazzo Reale di Napoli, in piazza del Plebiscito, si svolgerà l’evento Jazz a Corte, promosso dal Comitato Unesco Giovani Campania per celebrare la giornata internazionale del Jazz, il famoso genere musicale nato negli Stati Uniti tra la fine dell”800 e l’inizio del ‘900, poi propagandatosi in tutto il mondo.

L’iniziativa Jazz a Corte sarà anche l’occasione per ricostruire il complesso e variegato contesto musicale dei tempi dei Borbone- della nascita del cui capostipite Carlo, quest’anno, si celebrano i trecento anni.  Il luogo è stato scelto con cura, perché meravigliosa testimonianza della ricca storia partenopea: il palazzo Reale di Napoli, infatti, ospita lo storico Teatrino di Corte, costruito nel 1768  sul progetto dell’Architetto Ferdinando Fuga per volontà di Re Ferdinando IV di Borbone: qui  furono rappresentante le opere di Giovanni Paisiello e Domenico Cimarosa. Gravemente distrutto dai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale, fu poi ristrutturato e aperto al pubblico: tutt’oggi utilizzato per piccoli spettacoli musicali e per piccole opere proposte dal San Carlo.

Jazz a Corte

Il Teatrino di Corte. Fonte foto Wikipedia

Chiuderà l’evento Jazz a Corte il concerto del Coro delle Voci bianche del Teatro San Carlo, nato nel 2004 e sin dalla sua fondazione diretto dalla M° Stefania Rinaldi. Il San Carlo, voluto da Carlo di Borbone, è tra i più prestigiosi e famosi teatri lirici al mondo, nonché il più antico d’Europa.

Per partecipare all’evento è necessario prenotare inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected], nella quale occorre indicare nome e cognome, numero di partecipanti e un recapito telefonico. Il biglietto d’ingresso intero costa 4 euro, il ridotto 3 euro.

L’evento Jazz a Corte

L’evento è in collaborazione con il Polo Museale della Campania e il Teatro di San Carlo, patrocinato dall’Associazione per Siti Reali e le Residenze Borboniche onlus e fa parte di Invasioni Digitali.

L’International Jazz Day

Nel novembre 2011 l’Unesco istituì  il 30 aprile come giornata internazionale del Jazz, al fine di esaltare il Jazz e, in particolare, il suo importante ruolo nell’unire pacificamente i popoli in ogni angolo del mondo. Nel 2012 l’Onu ufficializzò la proposta dell’Unesco.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Palloncini Live Performing Arts Capodanno Cinese a Napoli 2024