03/29/2017
HomeSocialeFESTA DELLA DONNA A NAPOLI: L’OTTO PER SEMPRE

FESTA DELLA DONNA A NAPOLI: L’OTTO PER SEMPRE

Da donna a donna l’otto per sempre

Questa l’inizativa tenutasi stamattina in occasione della festa della donna a Napoli presso la sede del centro storico di Sfogliacampanella. Un incontro per riflettere e soprattutto per ricordare l’importanza delle lotte sociali, politiche ed economiche delle donne, sottolineando come la violenza di genere afflige ancora oggi tante donne. Il “padrone di casa” Vincenzo Ferrieri ha accolto tutti gli interessati e soprattutto le donne con rametti della classica mimosa e con due dolci creati ad hoc per l’occasione: una mini torta campanella e una sfogliatella con crema di limone.

Protagonisti dell’evento, stretti tra rabbia e commozione, i parenti di Stefania Formicola, vittima a 28 anni del suo stesso marito lo scorso ottobre, che ha lasciato due bambini di 4 anni e 18 mesi. “Non abbiate vergogna, non vi nascondete, denunciate!” A parlare è il padre di Stefania, Luigi Formicola, accorso all’evento per ricordare l’importanza di chiedere aiuto alle prime avvisaglie di violenza e soprattutto di maltrattamenti psicologici. “Rivolgetevi alle autorità, alle associazioni come quelle presenti oggi qui a sostenerci e se le donne non lo fanno perché hanno paura deve farlo chi sta loro vicino: parenti, amici e conoscenti. Spero che la tragedia di mia figlia aiuti tante altre donne” afferma Luigi trattenendo le lacrime. “Ricordo la festa della donna di due anni fa” dice la sorella FabianaStefania era incinta del secondo figlio mentre vendeva rametti di mimosa per sostenere la sua famiglia economicamente. Oggi Stefania non c’è più e la mia famiglia si occupa dei suoi figli che sentono terribilmente la mancanza della madre. Nessuna donna deve essere vittima di una tale tragedia e noi siamo qui per ricordarlo“. “Stefania era una ragazza allegra e solare che è stata spenta dal marito lentamente ancora prima di morire” ricorda la cugina Rita. “Lei era innamorata del marito, si è fatta ammaliare dal suo corteggiamento iniziale, ma dopo sposati quando hanno iniziato a convivere è iniziata la gelosia, la possessività, la violenza, prima psicologica e poi fisica“. La festa della donna a Napoli e in tutto il mondo non deve essere solo l’8 marzo, ma sempre come dice il titolo dell’incontro, perché la violenza sulle donne è purtroppo oggi ancora una realtà.

All’evento sono intervenuti in sostegno della causa anche Alessandra Gallo, Presidente dell’Associazione Formatime, Antonella Formicola, Criminologa, Salvatore Isaia, Presidente Federsociale, Arianna Cavallo, Presidente Terziario Donna di Confcommercio, Libera Cesino, Presidente di Libera dalla violenza, Tina Bianco, Presidente di Rosa bianca, Maria Caniglia, Presidente Commissione Welfare e consigliere Comune Napoli, Daniela Villani, Assessore Pari Opportunità del Comune di Napoli, Michele Spina, Dirigente della Polizia di Stato, Alberto Capuano, Giudice del Tribunale Napoli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Facebooktwittergoogle_plus
Rate This Article

Social media manager presso Livecode, Sommelier AIS, Life storyteller. Mi interessa tutto ciò che può essere bevuto o mangiato, per poter assaggiare la vita ogni giorno.

Nessun Commento

Lascia un commento

Cuscinetti speciali TVC Padova, ralle, ralle, ralle di base, ralle a tre anelli, guide lineari, guide lineari curve riparazioni smartphone, iphone, tablet, ipad News Italia