C’è POSTA PER TE: LA STORIA DI CRISTIAN E LA SOLIDARIETÀ DA NAPOLI

by Redazione
0 comment
cristian badalementi e lo staff di La Forza Delle Donne Onlus

Anche chi non segue “C’è Posta Per Te“, la fortunata trasmissione di Maria De Filippi su Canale 5, sarà venuto a conoscenza della storia di Cristian Badalementi e del rapporto del giovane ragazzo siciliano con la mamma Nunzia.

Una storia che ha toccato la pancia e il cuore di tanti: un ragazzo abbandonato dalla madre tramite un sms in cui si chiedeva di “prendersi cura della sorellina” ancora più piccola. La volontà di incontrarla affidata al format televisivo dopo anni, anche perché Cristian stava per diventare papà. La mamma che in un primo momento si nega salvo poi cambiare idea. La furia del web verso quella mamma che “non riconosce suo figlio” e la rincorsa alla verità.

Ora il figlio di Cristian e la compagna (anch’essa 18enne) è nato e ha quattro mesi. Sembra inoltre che il 18enne siciliano stia recuperando anche il rapporto con la genitrice, che nel frattempo ha intrecciato una nuova relazione con un altro uomo.

C’è Posta Per Te: per Cristian la mano tesa da Napoli

c'è posta per te cristian nunzia

Il momento della trasmissione “C’è Posta Per Te” andata in onda sabato 25 marzo 2017 in cui Cristian e la madre Nunzia sono dai due lati opposti della busta.

Una storia che non ha lasciato indifferente La Forza Delle Donne, associazione presieduta da Elisa Russo, che ha deciso di donare al ragazzo un’auto e l’ha aiutato a trovare lavoro nella sua terra.

“La forza delle Donne non nasce solo per seguire i casi di violenza sulle donne con un’equipe di avvocati, psicologi, ginecologi e con lezioni di MGA – racconta Elisa Russo – Tutti i casi in cui c’è bisogno di un sostegno concreto noi ci siamo. Sono mamma di tre ragazzi e non potevo girarmi dall’altra parte. Ho pensato a cosa potesse servire nell’immediato a un ragazzo di 18 anni, appena diventato papà di Ivan. Un lavoro e un’auto è ciò che ho potuto fare subito e l’dea non è tutta mia. Accanto a me in questa decisione, i miei figli Ciro, Alessandro e Roberto e un amico, Ciro Barone”. “Mia madre è una donna che non puoi arginare – spiega Ciro Veneruso, il più grande dei tre – Devi solo seguirla e risolvere le questioni su cui lavora. Ogni giorno ci ricorda che esiste una metà del cielo molto meno fortunata di noi e che non possiamo assolutamente ignorarlo”.

Cristian Badalementi riceverà l’auto donata nel salone Auto Uno Srl di via Via Antiniana 34 (prolungamento di Via Scarfoglio a Napoli) il 3 marzo.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot