VERSO “ROMEO E GIULIETTA” ALL’ANFITEATRO CAMPANO

by Comunicato Stampa
0 comment
Romeo e Giulietta de Il Demiurgo

Dopo il grande successo dell’anteprima nazionale nell’antico borgo viterbese di Civita di Bagnoregio e della prima tappa campana negli appartamenti reali della Reggia di Caserta, domani e domenica approderà nello splendido scenario dell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere la suggestiva versione ‘interattiva’ di “Romeo e Giulietta”, ideata e prodotta da “Il Demiurgo”, una compagnia di attori ormai specializzatasi nella valorizzazione dei siti culturali attraverso la narrazione teatrale.

Reduce dall’unanime consenso di critica e di pubblico de “Il viaggio nell’ade di Ulisse” alle Grotte di Pertosa (che ripartirà il 24 Settembre), “Il Demiurgo”, in occasione del quattrocentesimo anniversario della morte di William Shakespeare, ha ideato, infatti, un’innovativa versione di una delle opere più note e significative del più importante drammaturgo della cultura occidentale, che sta facendo il giro dei siti culturali più belli del Paese e che, grazie al supporto organizzativo di Amico Bio, il primo ristorante biologico al mondo in un sito archeologico, farà tappa nell’Arena Spartacus dell’Anfiteatro Campano, domani e domenica (con due repliche al giorno alle 19 e alle 21; programma e informazioni su www.ildemiurgo.it) per altro con un prezzo del biglietto volutamente popolare di 15 euro.

“Il nostro “Romeo e Giulietta” – anticipa Francescoantonio Nappi, fondatore de “Il Demiurgo” – è stato progettato e realizzato in maniera originale e interattiva: coinvolge il pubblico in una dimensione altra, catapultandolo nelle vicende dei Montecchi e dei Capuleti, portandolo a vivere in prima persona la faida che insanguinava la Verona cantata dalla penna del Bardo immortale, con gli spettatori che possono muoversi con i personaggi creati da Shakespeare, danzare con loro e seguirne le alterne vicende in prima persona”. L’approdo di “Romeo e Giulietta” all’Arena Spartacus sarà anche l’occasione per visitare e scoprire l’intero patrimonio storico-artistico del circuito archeologico dell’antica Capua, quella che Cicerone aveva ribattezzato come “l’altera Roma”. Innanzitutto la visita all’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere, il secondo anfiteatro italiano in ordine di grandezza dopo il Colosseo, al quale è legata la storia leggendaria di Spartacus. E all’Anfiteatro Campano c’è anche il primo progetto italiano di valorizzazione di un sito archeologico attraverso dei servizi di ristorazione biologica e biodinamica. Inaugurata nel Giugno 2013 l’Arena Spartacus è gestita dal gruppo Amico Bio, che dopo la sua prima celebre esperienza di ristorante vegetariano a Napoli in Piazza Bellini, ha aperto con la stessa formula anche due ristoranti di grande successo a Londra. A Santa Maria Capua Vetere “Amico Bio – Arena Spartacus” unisce la formula di successo delle coltivazioni biologiche a tavola con le carni pregiate di maialino nero casertano, i vini di produzione biodinamica e una pizzeria con tutti prodotti dop.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot