“FESTIVAL STUDENTESCO CINEMA DEL SOCIALE”

GIUNGONO ALLA FASE DI REALIZZAZIONE I LABORATORI CINEMATOGRAFICI DIRETTI DAL REGISTA LUCA LANZANO

by Comunicato Stampa
0 comment

L’autore e regista del documentario “Il racconto di un ignorante”, omaggio alla carriera del grande cantautore Alan Wurburger, porta la sua esperienza nel Festival organizzato dall’associazione Premio Fausto Rossano

 

Sono giunti alla fase di realizzazione i laboratori e i workshop sul linguaggio cinematografico nell’ambito della I edizione 2022/2023 del “Festival Studentesco Cinema del Sociale”, iniziativa, organizzata dall’associazione Premio Fausto Rossano, e realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola promosso da MiC e MI. Il progetto, che ha come testimonial l’attrice Agnese Nano, e che coinvolge diverse scuole di quartieri difficili del territorio campano e non solo, mira a fornire, alle studentesse e agli studenti, le competenze teoriche e pratiche nel settore audiovisivo per sensibilizzare alle tematiche sociali con un uso più consapevole degli smartphone e dei social dando ai giovani, che soffrono il pregiudizio per essere nati e vivere nelle periferie, l’opportunità di valorizzare le proprie capacità.

 

«Lavorare nelle scuole – racconta il regista Luca Lanzano, entusiasta della sua esperienza – ti porta a pensare di avere qualcosa da insegnare ai ragazzi per poi scoprire ogni volta come l’insegnamento più grande parta, invece, sempre da loro: le loro idee, le loro intuizioni, il loro modo di vedere le cose arricchiscono più di qualsiasi lezione si possa tenere sul cinema. Il percorso fatto nell’ambito del FSCS – prosegue Lanzano – ha dato la luce a cortometraggi intimi ed originali che ho potuto realizzare solo grazie e con i ragazzi che hanno partecipato, quindi, più che il regista che li ha formati, posso definirmi soltanto un traghettatore delle loro idee».

Da questo momento, dopo la fase teorica e quella di scrittura, i ragazzi si cimenteranno nella parte pratica di utilizzo delle attrezzature, dalla camera ai microfoni di presa diretta e alle luci, per dar vita alle loro sceneggiature. Insieme al regista Luca Lanzano, sul set, Marco Della Monica, che insegnerà ai ragazzi il ruolo del fonico, mentre nella fase di post-produzione dei corti è previsto un intervento musicale di Giuseppe di Taranto, frontman de La bestia Carenne, che farà un intervento di sonorizzazione e composizione musicale sui cortometraggi realizzati dai ragazzi.

Il percorso formativo, previsto dall’intero Festival, terminerà sabato 13 maggio, nella sala cinematografica Modernissimo (in Via Cisterna dell’Olio, 59) con una giornata finale di premiazione e di proiezioni di tutti i corti che hanno partecipato alle selezioni, alla presenza degli studenti autori delle opere che avranno così la possibilità di incontrarsi, conoscersi e condividere insieme la loro esperienza.

 

Homepage – CIPS – Cinema e Immagini per la Scuola (istruzione.it)

Potrebbe interessarti

Livecode - Marketing Online Sito in wordpress con hosting! AudioLive FM - digital radio di musica e cultura