Elettricità, pericoli e precauzioni: tra accortezze e qualità dei materiali

by Redazione
0 comment
impianto elettrico

Spesso possono bastare pochi e semplici accorgimenti per evitare incidenti con gli impianti elettrici o gravi danni a questi ultimi. La soluzione, senza dubbia, è quella di conoscere rischi e pericoli per imparare a prevenirli ed evitarli. La corrente elettrica può risultare molto pericolosa, anche perché ci siamo ormai abituati ad apparecchi che ne riducono i rischi; questo, però, non vieta di seguire scrupolosamente alcuni piccoli consigli.

Vediamo insieme cosa compone un comune impianto elettrico. L’impianto di terra: formata da due fili, uno di fase ed uno neutro, oltre che da una presa con un cavo di colore giallo e verde; questo fa da conduttore fino ad un dispersore di corrente: solitamente viene utilizzato un arnese in acciaio nel terreno, che possa attirare ogni eventuale scarica dovuta a presenza di tensione, come potrebbe essere quella della superficie degli elettrodomestici dopo un guasto. Cosa non fare: toccare un oggetto conduttore dopo un’anomalia. Quest’ultimo ha proprio la funzione di attirare eventuali scariche. Se pensiamo ad un comune elettrodomestico come la lavatrice, è bene sapere che questa è collegata ad un corpo che è costantemente a potenziale zero, in questo caso la messa a terra ed il picchetto d’acciaio in essa conficcato, che attirano l’eventuale energia elettrica che si trovi in circolo nel corpo della lavatrice. In caso di guasto, il picchetto di terra “spinge” la corrente verso terra e fa scattare il cosiddetto salvavita, che interrompe così l’erogazione dell’energia. Normalmente le apparecchiature elettriche domestiche vengono collegate a terra tramite il foro centrale delle prese, sempre che ovviamente esista un impianto di terra, oltre tutto fatto a norma.

Per la sicurezza della casa è necessario avere sempre a mente alcuni consigli: effettuare una manutenzione periodica alle componenti dell’impianto elettrico, disinserire sempre la spina di un apparecchio elettrico prima di effettuarvi una manutenzione o riparazione, non bucare con il trapano una parete se non si è a conoscenza di dove sono posizionati i cavi e le prese (esistono appositi  strumenti per rilevarli); non ostruire le griglie di areazione di un apparecchio elettrico né toccare le apparecchiature con mani o piedi bagnati, sostituire sempre interruttori rotti, prese danneggiate e cavi o fili non perfettamente isolati, usare spine e le prese adatte evitando sovraccarichi. Oltre a questo, però, è sempre consigliabile acquistare materiali di qualità per i vostri impianti elettrici e per eventuali riparazioni o sostituzioni… soprattutto se si parla dei componenti del quadro elettrico, componente che alimenta le prese, gli elettrodomestici, le luci di una casa, di un ufficio o di un negozio, anche noto come “quadro di distribuzione”. Esso, infatti, ha diverse funzioni: alimentare i circuiti per le prese, luci e di chiamata, proteggere i circuiti e “sezionare”, cioè interrompere l’alimentazione dei circuiti in caso di pericolo, di sovraccarico o cortocircuito. La manutenzione di un quadro elettrico è fondamentale: non solo questa parte dell’impianto elettrico garantisce la distribuzione e l’erogazione della corrente elettrica, ma protegge le persone e gli elettrodomestici da danni gravi interrompendo la corrente in caso di dispersione elettrica, di sovraccarichi, di sbalzi di corrente e contatti accidentali con parti scoperte o in tensione. Proprio per questo, garantirsi un quadro elettrico di qualità potrebbe essere fondamentale. Dove trovarlo? Seguendo i consigli riguardo al quadro elettrico sul Blog di PuntoLuce, vi sarà possibile individuare il materiale più adatto per quadri elettrici, oltre a garantirvi dei prezzi davvero convenienti. In questa sezione sono in vendita tutti le componenti e le apparecchiature utili per l’impiantistica sia per i quadri da cantiere, che per quelli per distribuzione di energia standard, a partire dalle cassette. Si parte da una selezione completa di interruttori e dispositivi di comando: sono disponibili infatti interruttori differenziali, magnetotermici e differenziali magnetotermici. Per altre esigenze sono in vendita anche relè monostabili, passo-passo e varialuce, oltre ad un’ampia scelta di contattori.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

Sale Slot News Italia Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche