Un mediometraggio a Napoli per celebrare il talento degli allievi della scuola intitolata a Caruso, finanziata dalla Regione Campania

by Comunicato Stampa
0 comment

Sarebbe sicuramente felice Enrico Caruso dei risultati raggiunti in così poco tempo dai bambini della scuola di canto a lui intitolata. Un progetto interamente finanziato dalla Regione Campania, “Form Art-Enrico Caruso- Musica: Lirica, Popolare e Mestieri”, che trova concreta attuazione grazie all’impegno della Fondazione Campania dei Festival diretta da Ruggero Cappuccio, in collaborazione con la Fondazione Ravello.

 

Domani, martedì 6 giugno, alle ore 16, negli spazi della Parrocchia dei Santi Giovanni e Paolo a Napoli, in piazza Ottocalli, a pochi metri di distanza dalla casa che diede i natali al celebre tenore, sarà proiettato, alla presenza degli allievi coinvolti e dei loro insegnanti, il mediometraggio che rende testimonianza del talento artistico di chi ha partecipato al primo anno di corso.

 

Trenta minuti, divertenti e colorati, frutto di cinque mesi di lavoro, condensati in un videoclip realizzato dal regista Renato Salvetti e da Stefania Rinaldi, direttrice delle voci bianche del Teatro San Carlo e docente al Conservatorio di San Pietro a Majella, in collaborazione con il direttore della fotografia Davide Aronica.

 

Protagonisti i ragazzi della scuola Caruso: Antonio Calienno, Antonia David, Miriam Nacario, Daniele Neboso, Ciro Porcellano e Sveva Raimondi. Interpreti anche di 4 brani inediti scritti da Renato Salvetti e Tullia Cautiello.

 

Mentre si prepara l’evento finale del primo anno, la Regione Campania ha intanto pubblicato il bando per accedere gratuitamente al nuovo corso, che avrà inizio a settembre 2023. L’avviso è riservato ai ragazzi, nati dal 1998 al 2017, che siano cittadini italiani, dell’Unione Europea, ovvero di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE o titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria ai sensi dell’art.38 comma 3 bis del D.lgs. n. 165/2001.Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le ore 12 del 10 luglio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, tramite il servizio postale, indirizzate a Fondazione Campania dei Festival, via Generale Giordano Orsini n.30-80132 Napoli, o consegnate a mano presso la stessa sede della Fondazione. È previsto infine che possano essere inviate alla PEC della Fondazione: [email protected].

Potrebbe interessarti

Radio ufficiale del Maggio della Musica AudioLive FM - digital radio di musica e cultura ECG a domicilio Napoli