LE TROIANE AL MERCADANTE

by Marco Margarita
0 comment
Le troiane

Da mercoledì 22 marzo domenica 2 aprile, andrà in scena al Teatro Mercadante di Napoli, sito in Piazza Municipio, la celebre tragedia greca di Euripide Le troiane, in un riadattamento di Valery Fokin e Nikolay Roschin con l’ausilio di Rosario Sparno.

LE TROIANE

Tale rivisitazione della tragedia euripidea Le troiane potrebbe considerarsi un interessante ponte tra antichità e modernità. La sperimentazione è alla base dell’impianto registico dei russi Fokin e Roschin. Le donne troiane, guidate da Ecuba (interpretata da Angela Pagano), entrano in scena dalla platea, vestite di nero per identificarsi immediatamente con il lutto della loro città e dei loro morti, e, afflitte, giungono sul palco, il cui elemento essenziale è sicuramente la macroscopica tavolata dei vincitori, degli Achei i quali, provvisti di una divisa militare come se fossero soldati del nostro secolo, sono irrimediabilmente riusciti ad annientare Troia e il suo potere. La sorte è il tema centrale dell’opera, una sorte che passa attraverso il dolore di queste figure femminili, una sorte che si concentra sulle loro espressioni facciali cinematograficamente enfatizzato attraverso un schermo luminoso, una sorte che ha stabilito la loro schiavitù, assegnando Cassandra (Autilia Ranieri) ad Agamennone, Andromaca (Giovanna di Rauso) a Neottolemo ed Ecuba ad Odisseo. E, sulla scia di questa sofferenza ineffabile, emergeranno anche in maniera accorata le ragioni di Elena (Federica Sandrini), colpevole di aver acceso la miccia del conflitto, di aver ingannato il suo compagno Menelao (Antonio Marfella).

Le troianeLe troiane non è perciò solo uno spettacolo di donne annientate dalla decadenza inesorabile della loro patria, ma è la storia di ogni guerra, che, attraverso l’incredibile testo euripideo e il piglio sperimentale dei registi (che non esitano a introdurre nello spettacolo pianoforti, microfoni e pistole, elementi propri della nostra contemporaneità), ritrova la sua autentica spietatezza. D’altronde, come scrive il poeta tragico, è un folle l’uomo che saccheggia le città, i templi, le tombe e i santuari dei morti: dietro di sé lascia un deserto, ma subito, davanti, incontra la sua propria morte.

Nel cast: Angela Pagano (Ecuba) , Leandro Amato (Taltibio) , Cinzia Cordella (Corifea) , Giovanna Di Rauso (Andromaca), Antonio Marfella (Menelao), Serena Marziale (Troiana), Francesca Muoio (Troiana) , Autilia Ranieri (Cassandra), Federica Sandrini (Elena) e i giovani attori della Scuola del Teatro Stabile di Napoli: Armando Alessandro Balletta, Angela Bertamino, Carlo Geltrude, Elisa Guarraggi, Vincenzo Esposito, Gaetano Migliaccio, Dario Rea, Francesco Roccasecca, Umberto Salvato e Francesco Scolaro.

INFORMAZIONI E RECAPITI 

Le troianeLe troiane, la cui durata è di circa 105 minuti, andrà in scena mercoledì 22, venerdì 24, martedì 28 e venerdì 31 marzo alle ore 21.00; il sipario si aprirà giovedì 23, mercoledì 29 e giovedì 30 marzo alle ore 17.00, mentre sabato 25 e 1 aprile alle ore 19.00; infine, domenica 26 marzo e 2 aprile lo spettacolo inizierà alle ore 18.00. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito web www.teatrostabilenapoli.it o contattare la Biglietteria al recapito telefonico 081.5513396.

 

 

Potrebbe interessarti

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot