A Vallo della Lucania torna “FestMed”, il festival della musica mediterranea

by Gloria Esposito
0 comment
Festmed

Una manifestazione per riscoprire attraverso la musica la tradizione cilentana e valorizzare la vocazione turistica di Vallo della Lucania: è questo lo spirito del “FestMed” giunto alla sua seconda edizione che si terrà il prossimo 28 e il 29 luglio 2017 alle ore 21.00 presso piazza Vittorio Emanuele nella cittadina salernitana. L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito del progetto più ampio della Regione Campania “Itinerari arte, musica e cultura cilentana- Armonie sotto le stelle” che ha riempito le serate di Vallo di concerti ed eventi nel periodo di Giugno e Luglio.

“Il FestMed è un’occasione per esporre la cultura cilentana, permettendo la riscoperta di un territorio e dello stile di vita mediterraneo, a cui il titolo fa riferimento” – spiega il sindaco di Vallo della Lucania, Antonio Aloia – “Una manifestazione che fin dal principio ha fatto della valorizzazione del territorio la sua missione. Attraverso la promozione dell’incontro tra tradizioni e culture musicali del Mediterraneo, il recupero dell’identità cultura minoritaria cilentana e il potenziamento delle aree interne, il Festival si sta imponendo a livello nazionale e internazionale, rendendo Vallo e il Cilento centri d’attrazione turistica propulsivi per un nuovo modo di intendere il turismo culturale”.

FestMed, protagonista il Ritmo

Il programma del FestMed, edizione 201, prevede: Venerdì 28, “Mimmo Maglionico e i PretrArsa” con la partecipazione di Fiorenza Calogero; nella stessa serata, Paolo Cimmino e Carlo Lomanto in “World”,  il “Tony Cercola Ensable” e “Pietro Cirillo & officine Popolari Lucane”. Sabato 29, invece, ci sarà il concerto di Carlo Faiello “Il Ritmo della felicità”, in collaborazione con il Dipartimento di Musica Popolare di Vallo della Lucania.

L’iniziativa ha una forte connotazione di promozione della realtà culturale del territorio, con musicisti che, forti di una solida tradizione artistica, vogliono riportare al centro la musica popolare: “Sono felice di essere, per il secondo anno consecutivo, il direttore musicale del FestMed, festival che nasce all’interno di un progetto rivolto alla creazione del primo dipartimento di musica e cultura popolare del nostro paese. Protagonista di quest’anno sarà il Ritmo della natura, della vita e della musica.” spiega Carlo Faiello, autorevole direttore musicale del FestMed.

Proprio il forte connubio tra musicisti di caratura internazionale della tradizione della musica popolare e gli allievi crea “condizioni fertili per la ripresa delle tradizioni e degli usi locali e quindi una riscoperta delle nostre radici e della nostra cultura, riportando in primo piano la nostra storia e le nostre tradizioni che di sovente sono state masse ai margini e dimenticate” – spiega Santina De Vita, direttrice dell’istituto musicale R. Goitre, sede distaccata del Conservatorio di Salerno, che aggiunge – “Il progetto del Dipartimento di Musica Popolare della Scuola musicale R. Goitre guidato dal M. Carlo Faiello, infatti, si pone l’obiettivo di diffondere e valorizzare la tradizione musicale popolare, attraverso un progetto di ricerca e la costituzione di corsi che avranno la funzione, oltre che di presentare gli strumenti presi in esame – quali organetto e zampogna – di trasmettere le tecniche di esecuzione grazie all’ausilio di suonatori tradizionali”.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

Noleggio stampanti, Noleggio fotocopiatrici, Stampanti Napoli, Fotocopiatrici Napoli Festival della Musica e della Cultura a Napoli Valerio Granato: Sistemista Linux a Napoli, Programmatore PHP. Founder: 3d0 Srl, LiveNet Srl, AlDiQua, LiveCode.