CONCERTI AL MUSEO DEL SAXOFONO: il 4 marzo Davide Richichi quartet

by Comunicato Stampa
0 comment

CONCERTI AL MUSEO

Sabato 4 marzo – Ore 21:00

DAVIDE RICHICHI QUARTET

Davide Richichi – tromba & voce

Roberto Bottalico – sax tenore, sax alto

Paride Furzi – contrabbasso

Antonio Marianella – batteria

Museo del Saxofono

via dei Molini snc (angolo via Reggiani)

00054 – Maccarese, Fiumicino (RM)

Ingresso concerto: € 17,00

Ingresso apericena (opzionale): € 15,00

Biglietti in vendita direttamente al Museo o sul sito Liveticket.it

 

Sabato 4 marzo, alle ore 21:00, il Museo del Saxofono ospiterà il concerto del trombettista, cantante e compositore romano Davide Richichi. Accompagnato da Roberto Bottalico al sax tenore e alto, Paride Furzi al contrabbasso e Antonio Marianella alla batteria. Richichi offrirà agli spettatori un viaggio completo nel suo universo sonoro attingendo dal jazz della tradizione di New Orleans come da composizioni originali e di rinomati musicisti quali Charles Mingus, Dizzy Gillespie e Wynton Marsalis. Con la volontà di esplorare il jazz nella sua forma più espressiva e fortemente comunicativa, la formazione si muove tra stili ed epoche diverse, mantenendo, nello stesso tempo, una propria peculiare identità sonora.

Come da consuetudine, prima del concerto, è prevista un’apericena opzionale. I biglietti del concerto sono in vendita sul circuito Liveticket.

E’ consigliata la prenotazione direttamente ai numeri e mail del Museo del Saxofono.
DAVIDE RICHICHI

Nato a Roma nel 1983, comincia lo studio della tromba nel 2004 sotto la guida di Carlo Capobianchi. Negli anni successivi prosegue privatamente i suoi studi di impostazione classica e jazzistica. Nel 2007 perfeziona i suoi studi di carattere jazzistico partecipando ai Seminari Estivi di Siena Jazz. Dal 2006 al 2016 ha suonato stabilmente nella BIXI BIG BAND con la quale nel 2009 ha inciso il disco “One Step Forwars e si è esibito in vari jazz club della capitale nonchè in numerosi festival nazionali (Villa Celimontana Jazz Festival, Brutium Jazz Festival, Roma Jazz Festival, Formello Jazz Festival, Roma Lindy Exchange, Sabina Jazz Festival, Pescara Swing On The Beach, Policoro In Swing, Montecompatri Jazz Festival, Ardea Jazz Festival).

Nell’estate del 2007 fonda il quintetto MONKEY JUNGLE (curando anche arrangiamenti e composizioni) e con il quale si esibisce in numerosi locali di Roma e in importanti festival nazionali. Con questa formazione nell’ ottobre del 2011 incide l’album “CHARLIE” edito da Zone Di Musica e, successivamente, il secondo album “N.O.EYES”. Dal 2013 milita in numerose altre formazioni come THREE BLIND MICE, THE HOT JAMBALAYA, ROMA TERMINI ORCHESTRA, BANDA LARGA, COTTON CLUB STOMPERS, SPIRITUAL FRONT, THE BLUES AGAINST YOUTH, ALMOST BLUES. Dal 2011 è docente di tromba in alcune note scuole di musica di Roma (ROMA SPAZIO MUSICA, SOUNDS GOOD, OFFICINE ZERO).

 

Roberto Bottalico

Consegue nel 2009 il diploma in saxofono al Conservatorio Morlacchi di Perugia, nel 2020 il diploma accademico di II livello in saxofono jazz con 110 e lode e nel 2022 in composizione jazz al Conservatorio S.Cecilia di Roma). Nel 2010 fonda lo STAVROGIN ENSAMBLE, un sestetto di saxofoni con un repertorio tratto da musica classica russa di fine ‘800 e inizio ’900. Dal 2011 fa parte della ROMA TERMINI ORCHESTRA, diretta dal M° Enrico Blatti e dal 2014 collabora con Massimo Nunzi e L’ORCHESTRA OPERAIA e partecipando a vari festival tra i quali: Jazz per l’Aquila, Festival della rivista JAZZ IT, Sentieri In Jazz, Kenny Wheeler Memorial alla Casa del Jazz, EUTROPIA, Roma Summer Festival. Nel 2016 suona con la NEW TALENTS JAZZ ORCHESTRA diretta da Mario Corvini. Nel 2016 fonda il ROBERTO BOTTALICO Alter & Go PROJECT con cui incide: “Alter & go”(2017- Filibusta Records), “The ALTER Xmas Jazz Album”(2019), “The Alter Standard Jazz Album”(2022) e “Il Favoloso Mondo di Wayne Lo Strambo”(2022) presentato alla Casa del Jazz.

 

Paride Furzi

Contrabbassista e bassista elettrico, muove i suoi primi passi nel mondo della musica da autodidatta. Consegue il diploma di contrabbasso al Conservatorio “O. Respighi” di Latina e in seguito la Laurea Magistrale in Jazz al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma. Contemporaneamente agli studi accademici frequenta lo I.A.L.S., il S.Louis e l’Università della Musica. Frequenta i seminari di Ronciglione Jazz 2006, Siena Jazz 2007, Roma Jazz Cool 2007 e 2008 e Tuscia Jazz 2008. Vanta collaborazioni con importanti artisti italiani ed internazionali, contando numerose esperienze in vari generi musicali: dal jazz di tutte le epoche alla musica argentina, dal Funky al Pop, dalla Fusion alla Musica Etnica, alla musica Sinfonica. Insegna contrabbasso e basso elettrico in alcune scuole di musica di Roma e provincia.

 

Antonio Marianella

Si diploma in batteria e percussioni jazz al Conservatorio Alfredo Casella dell’Aquila sotto la guida del maestro Fabrizio Sferra. L’attività di musicista lo ha portato ad esibirsi con alcuni dei più importanti musicisti del panorama jazzistico nazionale ed internazionale come: Javier Girotto, Geoff Warren, Bill Barrett, Ryan Donohue, Dan Herbert, Greg Burk, Andrea Beneventano, Luca Bulgarelli, Alberto Parmegiani, Andrea Biondi, Fabio Zeppetella, Davide Peluso, Gianni Di Benedetto, Roberto Tarenzi, Francesco Puglisi, Francesco Lento, Federica Michisanti, Giorgio Cuscito, Gino Cardamone, Andrrea Tofanelli, Walter Ricci, Max Ionata, Bepi D’Amato, Francesco Cipollone, Gianni Ferreri, Francesco Marziani, Francesco Diodati, Paolo Fradiani, Marcello Allulli, Paolo Trivellone, Maurizio Trippitelli, Toto Giornelli, Luca Giustozzi, Venanzio Venditti, Mario Corvini, Italo D’Amato, Luca Velotti, Giuseppe Ricciardo, Paola Ronci, Annalisa Marianella, Henry Carpaneto, Stefano Ronchi, Marco Tiso, Tony Pancella, Massimiliano Caporale, Massimiliano Coclite, Marco Sinopoli, Paolo Di Sabatino, Stefano Cocco Cantini, Raffaele Pallozzi, Stefano Battaglia, Daniele Sorrentino, Matteo Bortone. Si è esibito in importanti teatri e Jazz Festival: Teatro Marrucino di Chieti, Teatro Palladium (Roma), Teatro dei Marsi con l’Orchestra di Musica Contemporanea di Paolo Damiani, Auditorium Parco della Musica(Roma) con l’ensemble di Musica Etnica di Emanuele Smimmo, Auditorium dei conservatori di Firenze, Roma e Fermo con il quartetto di Paolo Di Sabatino, Pescara Jazz Festival con la RED SHOES SMALL BAND, Roma Jazz Festival con il gruppo THE HOT JAMBALAYA e con il DAVIDE RICHICHI QUINTET, Andora Jazz Festival, Umbria Jazz con il trio di Tony Pancella, Jazz.It, Bain De Blues (Francia), Blues Au Chateu (Francia). Ha inoltre partecipato alla rassegna “IL JAZZ ITALIANO PER L’AQUILA” con la Big Band del Conservatorio dell’Aquila e con la RED SHOES SMALL BAND.
Il Museo del Saxofono è ideato e gestito dal Centro Studi Musicali di Torre in Pietra, con il Patrocinio di Comune di Fiumicino ed Ambasciata del Belgio. Sponsor tecnici: Selmer Paris, D’Addario International Woodwind, Fiberred, Eppelsheim, Borgani, J’Elle Stainer, Lyrical Music Publications, 4DRG e Highlights. Partner: Farmacia Salvo D’Aquisto, Anipo, ProLoco Fregene-Maccarese e Complesso L’Oasi.

Potrebbe interessarti

Livecode - Marketing Online Agenzia SEO a Napoli AudioLive FM - digital radio di musica e cultura