3 alternative ecologiche e fashion per lo shopping

by Redazionale
0 comment

Negli ultimi anni il termine “sostenibilità” è diventato la parola chiave in molti settori, tra cui spicca il mondo della moda. In contrasto all’idea di fast fashion sono nate molte soluzioni che hanno rimesso al primo posto il rispetto dell’ambiente, fondamentale per poter realizzare un domani che sia davvero ecologico e green. Sono i piccoli dettagli a fare la differenza, come l’uso di shopper personalizzate in cotone, resistenti e riutilizzabili nel tempo.

In questo articolo abbiamo raccolto alcune idee e suggerimenti utili per rendere il proprio shopping più sostenibile. Continuate a leggere se volete saperne di più.

Comprare abiti di seconda mano

Acquistare vestiti usati può essere una buona soluzione per diversi motivi. In primis si favorisce il riutilizzo dei prodotti, un’opzione molto più semplice del loro smaltimento. Inoltre può aiutare a diminuire la richiesta di materie prime da parte del mercato dell’abbigliamento, con lo scopo di ridurre il più possibile gli sprechi.

Comprare abiti di seconda mano oggi è molto semplice. Ci si può rivolgere a dei negozi fisici, a cui i privati cittadini possono fare riferimento sia per vendere che per acquistare vestiti usati. A volte si organizzano anche dei veri e propri mercatini, con aree che vengono periodicamente allestite con vari stand.

Un’altra alternativa è rappresentata dalla rete. Sono molti i siti web e le applicazioni che consentono di comprare e vendere facilmente abbigliamento di seconda mano, favorendo così la circolazione di questi prodotti.

L’acquisto di vestiti usati in più è l’ideale per chi vuole realizzare degli outfit vintage, cercando dei veri abiti originali appartenenti alla moda di altri periodi. Non è raro trovare delle attività specializzate proprio nel mercato vintage, soprattutto nelle grandi città.

Occhio ai colori

Se ci si vuole vestire alla moda, seguendo le ultime tendenze, bisogna fare attenzione ai colori. Purtroppo molte tinture sono tutt’altro che ecologiche e sostenibili. Per questo motivo al momento di acquistare dei nuovi capi di abbigliamento è importante verificare che siano stati colorati con dei prodotti con impatto ambientale basso o addirittura nullo.

Di solito questo risultato si ottiene usando delle tinture vegetali, ma non mancano soluzioni che riescono a diminuire il peso sull’ambiente utilizzando le ultime tecnologie.

Non bisogna dimenticare che ci sono colori che difficilmente passano di moda, e che periodicamente tornano di tendenza. Tenerli nell’armadio pronti per essere riutilizzati è un buon modo per evitare di acquistare abbigliamento fast fashion.

Acquistare da attività dichiaratamente sostenibili

Oggi sono molte le attività che operano nel mondo della moda cercando di proporre il più possibile prodotti sostenibili. Le soluzioni per una produzione più ecologica sono numerose, a partire dal riutilizzo delle materie prime e dall’uso di tessuti naturali.

Un altro dettaglio da tenere in considerazione è la tipologia di packaging. Una azienda che vuole davvero proteggere l’ambiente dovrebbe puntare sull’uso di materiali facili da smaltire, come ad esempio del cartone riciclato, al posto della plastica o dei suoi derivati.

Consigliamo di fare attenzione al fenomeno del green-washing. Fortunatamente oggi è molto semplice trovare informazioni affidabili sulle singole imprese, che spesso attraverso i social cercano di mostrare ai potenziali clienti la propria onestà nei confronti della sostenibilità ambientale e dei diritti dei lavoratori.

Potrebbe interessarti

Polisonnografia a domicilio Napoli Agenzia SEO a Napoli Livenet News Network