La stagione 2017/2018 del Teatro Lendi

by Danilo De Luca
0 comment
Teatro Lendi

Martedì 27 giugno, nella sala da tè del Gran Caffè Gambrinus, Francesco Scarano ha illustrato ai presenti il cartellone della 5° stagione del Teatro Lendi (via A. Volta 176, strada provinciale Grumo Nevano-Sant’Arpino) da lui diretto, che comincerà nel mese di novembre 2017 con la formula, risultata vincente, di tre serate per ciascuno spettacolo. Ad affiancarlo nella presentazione, Valentina Stella, Gino Rivieccio, Marina Suma, Fanny Cadeo, Enzo Gragnaniello, Nando Paone, Lucio Pierri, Ettore Massa, Davide Marotta. L’abbonamento, che comprende 11 spettacoli, costa 250 €. Lo spettacolo-concerto di Massimo Ranieri del 7 e 8 gennaio 2018, Sogno e son desto in viaggio, è invece fuori abbonamento.

Il cartellone del Teatro Lendi

Ad inaugurare la stagione teatrale 2017/2018, dal 15 al 17 novembre, è Biagio Izzo con Di’ che ti manda Picone, regia di Enrico Maria Lamanna e adattamento di Lucio Aiello. Lo spettacolo risulta essere lo spin off del celebre film di Nanni Loy, Mi manda Picone: protagonista è, infatti, il figlio del misterioso Picone, dopo 33 anni dalla storia interpretata da Lina Sastri e Giancarlo Giannini.

Dal 22 al 24 novembre, seguono Gianfranco e Massimiliano Gallo, in Sette Vizi Napoletani, scritto e diretto da Gianfranco Gallo, con partecipazione di Maurizio De Giovanni. I sette vizi napoletani sono la cazzimma, la bizzuocaria, la vittimismeria, la sfrantummazione, la maschimeschinità, la scassoneria e la camorra. Ad accompagnare i Gallo, il chitarrista Antonio Maiello e una band di professionisti che ha suonato anche con i fratelli Bennato, Gragnaniello e Lina Sastri.

Sul palco del Teatro Lendi, dal 6 all’8 dicembre, si esibirà il musicista Enzo Gragnaniello col nuovo progetto discografico Misteriosamente: al suo fianco Piero Gallo al mandolino, Aniello Misto al Basso e Marco Caliguri alla batteria.

Subito dopo Natale, dal 26 al 28 dicembre, al civico 176 di via Volta sarà il turno di Serena Autieri in Diana e Lady D, L’amore ti trova sempre, che ha già ricevuto un grande successo al Teatro Augusteo.  Lo spettacolo propone al pubblico due immagini diverse della stessa donna, dalla vita tormentata ma affascinante, tutt’ora nel cuore di tantissime persone: Lady D e Diana.

A calcare il palco del Teatro Lendi, dopo Serena Autieri,  dal 17 al 19 gennaio 2018, due notissime figure del teatro napoletano, riunite in una coppia insolita: Peppe Barra e Nando Paone, nello spettacolo Don Chisciotte, diretto da Alessandro Maggi. Il celebre romanzo di Cervantes, nell’adattamento di Maurizio De Giovanni, vedrà il cavaliere errante e il fido scudiero Sancho Panza nello scenario del secondo dopoguerra. Le musiche dello spettacolo sono di Patrizio Trampetti.

Dal 31 gennaio al 2 febbraio è il turno di Valentina Stella in Nannì, racconto musica nella melodia napoletana classica e moderna, che spazia da Salvatore di Giacomo, Libero Bovio, Bruno Lanza, Pino Daniela, Mario Merola, Giulietta Sacco, e brani inediti di giovani autori come Giovanni Block, Alessio Arena e Gianpaolo Ferrigno. La regia è affidata ad Immacolata Iorio, gli arrangiamenti a Gianpaolo Ferriglio. Nell’orchestra che accompagnerà Valentina Stella nelle tre serata al Teatro Lendi, sotto la direzione musicale di Lio Pariota: Mariano Barba alla batteria, Roberto De Rosa al basso, Gianpaolo Ferrigno alle chitarre, Antonio Ottaviano al piano e tastiere, Arcangelo Michele Caso al violoncello e Antonio Sacco alla tromba e flicorno.

Dal 7 al 9 febbraio tocca all’esplosiva Angela Finocchiaro divertire gli ospiti del Teatro Lendi con lo spettacolo Calendar Girls, testo teatrale di Tim Firth tratto dall’omonimo film diretto da Nigel Cole ed ispirato ad una storia vera: alcune donne britanniche tra i 50 e i 60 anni, al fine di raccogliere soldi per un ospedale locale, decidono di posare per un calendario mentre sono impegnate nelle normali attività domestica, ma senza veli. L’iniziativa riscontra un successo tale da far conoscere il progetto anche al di fuori dell’Inghilterra. Insieme ad Angela Finocchiaro, in questo spettacolo diretto da Cristina Pezzoli, ci saranno Laura Curino, Arella Regio, Carlina Tort, Matilde Fachers, Corinna Lo Castro, Elsa Bossi, Marco Brinzi e Noemi Parroni.

Dal 28 febbraio fino al 2 marzo, Umberto Scida porta in scena La vedova allegra, l’operetta in tre parti di Franz Lehár, su libretto di Victor Léon e Leo Stein, dalla commedia L’Attaché d’ambassade di Henri Meilhac. Lo spettacolo, diretto dallo stesso Scida con la supervisione artistica di Aldo Morgante, porterà al Teatro Lendi l’intricatissimo salvataggio del piccolo Stato del Pontevedro, che dovrà passare per il matrimonio tra la ricca signora Glawary e il conte Danilo Danilovich, i quali però, per vecchie ruggini, di sposarsi non hanno proprio l’intenzione.

Ad ampliare l’offerta del Teatro Lendi, dal 13 al 15 marzo, Lucio Pierri, Davide Marotta, Yulia Mayaechuk ed Ernesto Lama nello spassosissimo TFR, di Lucio Pierri e Lello Marrangio. Tre operai disposti a tutto per salvare il posto di lavoro, un imprenditore a capo di una cordata pronta a rilevare l’azienda per trasformarla in un centro massaggi e un europarlamentare in odor di mafia sono i personaggi di questa commedia comical-sociale.

Teatro Lendi

Dal 26 al 28 marzo, in Due di Luca Miniero, Raoul Bova e Chiara Francini interpreteranno due strani fidanzati alle prese con la convivenza. Dal semplice, banale montaggio di un letto matrimoniale, simbolo quasi assoluto della vita di coppia, scaturirà un dialogo serrato e complesso, dal quale emergono prepotentemente le differenze tra uomini e donne.

Lo spettacolo In mamma… ieri mi sposo Twixt, in scena dall’11 a 13 aprile, chiuderà la prossima stagione teatrale del Teatro Lendi. In scena Gino Riveccio, Sandra Milo, Fanny Caddeo, Marina Suma ed Ettore massa in questo adattamento di Carlo Alighiero e Gustavo Verde, che porta in scena una commedia squisitissima. Lui, il figlio amato e coccolato, presta bene attenzione ad evitare che la moglie e la madre vengano a conoscenza l’una dell’esistenza dell’altra e viceversa, ma alla fine, un’intricatissima storia fatta di consorti fedifraghe, soci traditori e segreterie focose metterà il protagonista davanti ad un’importante scelta: lasciare chi per chi?

Per ulteriori informazioni e per prenotazioni, è possibile visitare il sito del Teatro Lendi all’indirizzo web http://www.cinemateatrolendi.it/Teatro/

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori News Italia Festival della Musica e della Cultura a Napoli