PARCO DEI CAMALDOLI, UOMO IMPICCATO E CON LE MANI LEGATE: OMICIDIO O SUICIDIO?

by Danilo De Luca
0 comment
La via d'ingresso al Parco dei Camaldoli

Giallo al Parco dei Camaldoli: un uomo è stato rinvenuto impiccato a un albero, con dei legacci alle mani e in avanzato stato di decomposizione. A ritrovare il cadavere due escursionisti che si erano avventurati nei sentieri Sul caso indagano i Carabinieri della compagnia Vomero guidati dal capitano Mercadante.

I militari dell’Arma stanno passando al vaglio tutte le denunce di scomparsa degli ultimi mesi. Si cerca un riscontro, anche perché lo stato in cui è stato ritrovato il corpo dell’uomo non permetteva di risalirne all’identità, né tantomeno di trovare segni utili per l’identificazione.

GIALLO DEL PARCO DEI CAMALDOLI, OMICIDIO O SUICIDIO?

L’uomo era in una zona poco battuta del Parco dei Camaldoli, che già di per sé non è estremamente frequentato e dove i percorsi di passeggio si snodano in vicoletti tra arbusti e erbacce. Il suo corpo penzolava dal ramo di un albero. Come riporta Il Mattino di Napoli, il cadavere era “deformato” e gli eventi climatici dell’ultimo periodo ne hanno accellerato la decadenza.

Non aveva con sé documenti di riconoscimento o altri oggetti che ne potessero favorire l’identificazione. Indossava un jeans e una camicia ed era scalzo (fonte: Corriere del Mezzogiorno). Le scarpe sono state ritrovate nelle vicinanze del cadavere insieme a uno zainetto contenente accendini. Secondo quanto si è potuto apprendere, la morte dovrebbe risalire a non più di una settimana fa.

Ci sono tutti gli elementi del giallo. A partire dal fatto che l’uomo avesse le mani legate con una cordicella, il che non solo lascia pensare che il suicidio potrebbe non essere tale (anche se gli investigatori al momento non escludono nessuna pista) ma che rimanda a un inquietante precedente. Nella scuola Pavese di via Domenico Fontana (non troppo distante dalla zona dei Camaldoli) un altro uomo venne trovato impiccato, in quel caso a una ringhiera. Anche allora, l’uomo aveva le mani legate. Episodi legati da un sottile filo rosso? Semplici coincidenze? Opera di uno squilibrato o un nuovo modus operandi della malavita organizzata che domina la zona collinare di Napoli?

C’è da lavorare, per gli investigatori. Il primo passo, sicuramente, è quello di identificare l’uomo trovato impiccato.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

Sale Slot News Italia Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche