DEPOSITO DI ARMI SCOPERTO NEL NAPOLETANO

by Redazione
0 comment
armi miano deposito

Tre fucili a canne mozze probabilmente modificati per essere più facilmente occultabili, due mitragliette da guerra modello Scorpion e micro Uzi dalla potenza di fuoco tale da poter perforare i giubbotti antiproiettile, oltre a svariate munizioni: il piccolo arsenale era nascosto nell’hinterland a nord di Napoli ed era probabilmente nelle disponibilità di qualche organizzazione di camorra. Le armi erano in un casolare all’apparenza abbandonato, nascoste in un’intercapedine realizzata appositamente nella soffitta, a cui si poteva accedere solo attraverso una finestra esterna semi-murata raggiungibile attraverso una scala.

Deposito di armi: un denunciato

armi sequestrate napoli deposito finanza

Nella foto diffusa dalla Guardia di Finanza di Napoli le armi ritrovate nel deposito.

Nell’operazione – messa a segno dagli uomini della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Napoli – è stato anche arrestato un uomo di 50 anni incensurato. Il cinquantenne è ritenuto il custode dell’arsenale. Dovrà rispondere dell’accusa di detenzione abusiva di armi da sparo e ricettazione.

La palla ora passa ai periti che analizzeranno le armi utilizzate per verificare se siano state impiegate in fatti di cronaca o in recenti stese. Le Fiamme Gialle in una nota sottolineano che operazioni del genere testimoniano “il costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza di Napoli sul territorio a contrasto dei fenomeni di criminalità comune e organizzata”.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori News Italia Festival della Musica e della Cultura a Napoli