L’arte che aiuta: “Punch”, a Pompei la cena di beneficenza per il Kenya

by Comunicato Stampa
0 comment

“Punch”: il progetto artistico e solidale

che aiuta i detenuti in Kenya

La cena di beneficenza in programma il 14 dicembre 2023

al ristorante “La Gare” di Pompei

 

Art helps people, ovvero l’arte che aiuta le persone e lo fa attraverso l’evento benefico “Punch”, nato per fornire risorse essenziali destinate ad attività nelle carceri di Galissa e Malindi insieme ad altre attività umanitarie in Kenya.

Con questa finalità giovedì 14 dicembre 2023 (ore 21) è in programma a Pompei, una cena di beneficenza presso il ristorante “La Gare” in via Plinio 129. In occasione della fundraising dinner si terrà il concerto del compositore e chitarrista Antonio Onorato.

Alla serata prenderanno parte l’artista Nello Petrucci, ideatore del progetto “Art helps people” di cui fa parte l’evento “Punch”; don Luigi Ginami presidente della Fondazione Santina onlus, che opera in tutto il mondo per progetti umanitari, e il volontario Giuseppe Petrozziello, presidente dell’associazione Live for Africa. A loro sarà affidato il compito di illustrare le finalità benefiche dell’iniziativa.

 

Punch” è un evento di solidarietà che unisce la potenza simbolica dell’arte con la ferma volontà di sostenere le attività di riabilitazione sociale nelle carceri di Galissa e Malindi e altre attività umanitarie in Kenya.

Il progetto prende spunto dall’opera di Petrucci intitolata “Punch” (che in inglese vuol dire “pugno”) che, a sua volta, è stata ispirata da un recente viaggio dell’artista in Kenya, a supporto di una missione di don Ginami e dell’associazione Live for Africa a favore dei reclusi nelle due prigioni kenyote.

 

Punch”, il pugno, è un simbolo della forza, della resilienza e della speranza che risiedono in ognuno di noi, anche nelle circostanze più difficili. Fa parte del più ampio progetto “Art Helps People” di Petrucci.

Nell’opera, il pugno è rappresentato avvolto da catene, che simboleggiano le difficoltà a dare fondo alla speranza, specialmente per chi trascorre la propria vita in un carcere.

Per questo, ogni acquisto di una stampa di “Punch” (che prevede 99 esemplari firmati a mano dall’artista) rappresenta un passo verso la trasformazione di queste catene in opportunità.

Questo progetto fornirà non solo un sostentamento alimentare sostenibile per i detenuti di Galissa e Malindi, ma contribuirà al sostegno significativo di iniziative umanitarie nel Kenya.

La realizzazione di un campo idrico, ad esempio, è un’opportunità per apprendere nuove competenze agricole e per coltivare la speranza in un futuro migliore.

 

«Grazie a chi si unirà a noi in questa missione di liberare le menti e nutrire le anime – è l’appello dell’artista pompeiano Nello Petrucci verso una realtà in cui l’opportunità e la speranza possono fiorire anche tra le mura di una prigione. La generosità farà la differenza e renderà possibile questo sogno di trasformazione e rinascita».

 

L’evento solidale “Punch” è incluso nel progetto “Art Helps People” di Nello Petrucci ed è promosso insieme a Fondazione Santina, all’associazione Live for Africa, in collaborazione con il ristorante “La Gare” e con il contributo del Comitato Azzurro di Pompei. Info e prenotazioni: tel. 08118097525.

Potrebbe interessarti

ECG a domicilio Napoli Polisonnografia a domicilio Napoli Livenet News Online