Flora Contento celebra la grande Mia Martini con un concerto: “Io non sono Mia”

by Comunicato Stampa
0 comment

Il 20 settembre, alle ore 21:00, all’auditorium Porta del Parco di Bagnoli, si terrà il recital celebrativo della cantautrice Flora Contento: Io non sono Mia. Il concerto rientra nelle rassegne Estate a Napoli 2023 e Napoli Città della Musica, patrocinate dal Comune di Napoli, ed è organizzato dall’etichetta Officine della Musica, con il supporto di Radio Amore. Contento ripercorrerà i brani più iconici dell’indimenticabile interprete Mia Martini, nata proprio il 20 settembre, con l’apporto strumentale di Gianfranco Caliendo alle chitarre e agli arrangiamenti, Francesco Lettieri alle tastiere e Christian Brucale alle percussioni. In occasione dell’evento, Contento presenterà anche il suo nuovo brano inedito, scritto con Caliendo, dedicato alla leggendaria cantante: Io non sono Mia.

 

Flora Contento è una delle più interessanti cantautrici napoletane degli ultimi anni. Dotata di una voce vibrante e limpida, dalla notevole estensione ed espressività, Flora è in grado di scrivere testi poetici ma allo stesso tempo acuti, in grado di raccontare storie ma anche problemi della società odierna.

Nasce a Napoli nel 1961, in una famiglia con spiccate tendenze artistiche. Negli anni ‘90, si trasferisce a Somma Vesuviana, ed entra a far parte della Corale Vesuviana, ove spicca nella sezione “soprani”.

Nel 2011, inizia ufficialmente la sua attività di paroliera, collaborando con Gianfranco Caliendo, all’epoca frontman, voce solista, chitarrista e autore de Il Giardino dei Semplici. Nel 2012, pubblica il suo primo singolo, Vittoria, che “racconta” la solitudine e il dolore che investe la bambina, figlia di Melania Rea, esattamente ad un anno dalla barbara uccisione della madre. Per l’occasione, viene lanciato un videoclip che registra una buon riscontro su YouTube. Nello stesso anno, collabora a due albums nelle vesti di autrice: due brani ne Il Mago di Vito Marletta, indimenticabile protagonista del Festival di Sanremo 1997; la title track di Memorie di un pazzo, il primo album solista di Gianfranco Caliendo, all’indomani della fuoriuscita dalla sua band storica.

Nel 2013, Flora scrive il testo della canzone celebrativa Radio Amore Song, composta da Gianfranco per la storica emittente campana e cantata da grandi voci (Francesca Alotta, Stefano Artiaco, Camaleonti, Daniel Sentacruz Ensemble, Homo Sapiens, Romans, Antonello Rondi, Antonio Agresti ex Santarosa, Santo California e lo stesso Gianfranco). A dicembre, l’etichetta Officine della Musica pubblica il primo album solista di Flora, Mo’ vene Natale. Nel disco, oltre ai rifacimenti dei canti della tradizione natalizia partenopea, compaiono due inediti: Natale senza ‘e te e Tammurriata ‘e Natale. Nell’inverno 2015, Flora pubblica Come mai; il brano tratta con incisività il tema dell’immigrazione. Sempre nello stesso periodo, Flora scrive i versi del nuovo singolo di Caliendo: Non si fa, vero atto di accusa verso le illusioni e le insidie dei talent shows. Alla stesura del testo e all’incisione, partecipa il rapper Ciccio Merolla (Malatia).

Prosegue la sua attività di autrice, per il brano La Musica Italiana, cantato dai leaders dei gruppi famosi degli anni ‘70 (Pietro Paolo Barbella, Gianfranco Caliendo, Claudio Lumetta, Gianni Minuti Muffolini, Daniele Montenero e Franco Morgia). Nel dicembre del 2016, viene finalmente lanciato il doppio disco Amanapoli, condiviso con il suo partner artistico e sentimentale Gianfranco Caliendo. Il successo di Amanapoli dà vita ad un lungo ed incredibile tour, lo spettacolo di canzoni classiche Napoli Classic in Tour, in cui Flora spicca per le sue intense interpretazioni. Amanapoli diventa anche un programma televisivo per Planet TV, dove Flora è la co-conduttrice.

Nel 2018, Flora condivide un importante progetto di musica popolare con Christian Brucale: Vienteterr. Oltre ad essere autrice principale di tutti gli inediti del disco, è anche l’unica interprete femminile. Nell’album viene inserita ‘E mmane sporche, canzone scritta, come sempre, con Caliendo. Il brano si era aggiudicato il primo posto della giuria presieduta da Mogol, al Festival di Napoli New Generation.

In seguito, Flora collabora con Gianfranco e la sua Miele Band, in occasione del primo album della formazione partenopea: Oltre il Giardino. Flora dunque interpreta con tutto il gruppo Le Canzoni del Giardino, brano di punta che diventa un videoclip di successo nel 2021. Il disco sarà pubblicato l’anno successivo, e Flora partecipa ad un secondo singolo/videoclip: Bla Bla Bla.

In tutti questi anni, la penna prolifica di Flora ha emozionato anche tanti giovani, ai quali lei ha scritto “brani su misura”, e di cui restano numerose tracce su tutti i social.

Tra gli imminenti progetti, la messa in scena del nuovo musical Tarantella – Una storia d’amore e di camorra e il disco dedicato ad un suo idolo: Mia Martini.

 

Flora Contento – Io non sono Mia

Auditorium Porta del Parco, via Diocleziano 341, Bagnoli (Napoli).

Costo del biglietto, posto unico: 10 euro.

Per info e prevendita: Accademia Caliendo – 081/19363303

Potrebbe interessarti

Livenet News Online Live Performing Arts Agenzia SEO a Napoli