TWITTER, È (VERO) ADDIO AI 140 CARATTERI?

by Stefania Zona
0 comment
Twitter fake news account

Rimbalza online la notizia che il limite di 140 caratteri per Twitter sarà a breve un ricordo. Ma quanto è vero?

La notizia è vera a metà. Il limite di 140 caratteri a tweet resterà anche nel futuro, nonostante le importanti modifiche al social annunciato nelle scorse ore dal senior product manager Todd Sherman. Quello che cambia è che i famosi 140 caratteri dell’uccellino più famoso dei social non saranno più gravati dal peso di foto, GIF, video e sondaggi. Insomma, Twitter cambia restando fedele a sè stesso e all’immediatezza della sua tipologia di comunicazione e condivisione, vero tratto distintivo del social network.

Placando, tra l’altro, le proteste dei suoi utenti più assidui e “puristi”.

COME CAMBIA TWITTER NEI PROSSIMI MESI

Todd Sherman (foto Twitter)

Todd Sherman (foto Twitter)

“Twitter – spiega Sherman nel suo post – si è evoluto da un semplice messaggio testuale di 140 caratteri a un ricco canovaccio per le espressioni creative, inclusi foto, video, hashtag, Vines e altro ancora. Solo negli ultimi mesi abbiamo aggiunto la possibilità di effettuare sondaggi, rispondere velocemente e chiaramente con GIF e condividere le dirette Periscope in tweet”.

Ma, aggiunge Sherman, “vogliamo permetterti di fare di più”. Ed ecco che annuncia i cambiamenti che vivrà la piattaforma di microblogging con l’uccellino nei prossimi mesi.

  • Sempre 140 caratteri a disposizione. Allegare al proprio tweet un contenuto fotografico, una GIF, un video o lanciare un sondaggio non ridurrà – come accade oggi – il numero di caratteri a dispozione per lanciare il proprio messaggio.
  • Le repliche non impatteranno sui 140 caratteri. Rispondere al tweet non obbligherà l’utente a scalare dai caratteri a sua disposizione il nome dello stesso.
  • Addio [email protected]. In futuro, le risposte a un tweet saranno disponibili anche ai propri follower. Per ovviare a questo problema – ossia il fatto che la reply non fosse disponibile sulla timeline dello scrivente ma solo in quella del destinatario – la comunità di Twitter si era inventata il “[email protected]”, ossia un punto prima della citazione dell’utente destinatario del messaggio. Una scelta ormai consolidata destinata a diventare in futuro obsoleta.
  • Ritwitta te stesso. Sarà disponibile per gli utenti in futuro ritwittare o quotare i propri tweet. Non sarà ancora possibile modificarli.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot