Tornano i corsi di “napoletano” e “napoletanità” dei Lazzari

by Giorgia Recchia
2 comments

Parte lunedì 11 settembre 2017, presso Palazzo Venezia a Spaccanapoli (via Benedetto Croce, 19, nei pressi di Santa Chiara) la terza edizione del progetto per la salvaguardia della napoletanità ad opera dell’Associazione di promozione sociale “I Lazzari” (già Lazzari e Briganti – la banda del Principe).

L’iniziativa è volta a promuovere la cultura partenopea attraverso corsi gratuiti di lingua napoletana, tenuti dal presidente dell’associazione, Davide Brandi. I corsi si articoleranno in 10 lezioni che si svolgeranno tutti i lunedì alle 18 e che saranno tese a rendere i partecipanti autonomi e perfettamente in grado di esprimersi in dialetto soprattutto scritto, evitando errori sgradevoli.

Struttura dei corsi di napoletanità

Il progetto non è solo incentrato sulla salvaguardia della lingua napoletana ma, come si è detto, di tutta la cultura ad essa legata. Ecco perché ad ogni lezione si parlerà anche di storia e di etimologia, ci saranno esercitazioni pratiche e, soprattutto, ci sarà un diverso ospite ad ogni incontro, con il compito di interpretare la napoletanità attraverso diverse forme artistiche, come danza, canto o poesia. Le scorse edizioni hanno visto svariate celebrità prestarsi a questo arduo compito, tra cui, ad esempio, il poeta e saggista Salvatore Palomba, il maestro Mario Maglione, il maestro Enrico Mosiello, l’attore Angelantonio Aversana, il poeta Nazario Napoli Bruno, l’attrice Liliana Palermo, il maestro, Mimmo Angrisano, il maestro Antonello Cascone (l’arrangiatore di Andrea Bocelli) con le “sue” soprano, i Briganti dell’Ermice con Giustina Gambardella (percussionista di Eugenio Bennato).

Già negli anni precedenti l’iniziativa ha avuto successo sia tra gli italiani, sia tra gli stranieri desiderosi di avvicinarsi alla cultura partenopea, tant’è che la scorsa edizione ha visto persino il Console Generale degli Stati Uniti d’America cimentarsi come allieva.

È prevista anche una cerimonia di chiusura corsi, durante la quale l’Associazione rilascerà a tutti i partecipanti un attestato di “LAZZARO/A”. Lo stesso attestato verrà rilasciato ad honorem a tutti i napoletani che contribuiranno alla diffusione della napoletanità nel mondo.

Info

I corsi saranno assolutamente gratuiti, viene solo richiesto un contributo di 5 euro sotto forma di consumazione per un aperitivo, così da ripagare l’associazione PA.VE. che ospita e mette a disposizione strutture e servizi.

Tutte le persone interessate all’iniziativa non dovranno fare altro che contattare Davide Brandi al 3318923006 ed iscriversi gratuitamente.

Potrebbe interessarti

2 comments

Davide Brandi 10 Settembre 2017 - 15:08

Grazie per l’articolo !

Reply
Enrico Parolisi 11 Settembre 2017 - 8:29

;D

Reply

Leave a Comment

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

Noleggio stampanti, Noleggio fotocopiatrici, Stampanti Napoli, Fotocopiatrici Napoli Festival della Musica e della Cultura a Napoli Valerio Granato: Sistemista Linux a Napoli, Programmatore PHP. Founder: 3d0 Srl, LiveNet Srl, AlDiQua, LiveCode.