Pierinception: l’utente vuole Piero Angela che spiega l’origine di Piero Angela. Nella sezione “Gossip”.

by Nico Falco
0 comment
Piero Angela

Mò si porta protestare diffondendo cultura.

Prendi un articolo che non ti piace e che ti compare sulla home di Facebook e, per manifestare il tuo dissenso, ci copi sotto una qualsiasi cosa che secondo te è più interessante.

Nozioni di fisica, di storia, pure le ricette della nonna. Sei tu a “correggere” la testata, che secondo te sta pubblicando cose inutili.

E certo.

Perché l’utente medio, quando visita la sezione “gossip” di una testata online, pretende di trovarci Piero Angela che spiega l’origine di Piero Angela. Pierinception, insomma.

Piero Angela con due fan

Piero Angela in una rara foto con la nostra fotografa di riferimento Silvia Vacca

L’utente medio è troppo pigro per capire che una testata copre numerose categorie. Nel settore politica ci trovi le notizie di politica, in quello cronaca ci trovi le notizie di cronaca, sport in sport e, alla fine, anche gossip in gossip.

L’utente medio manco le guarda, le testate. Si lamenta del livello dell’informazione, afferma che le notizie serie non vengano trattate, e poi candidamente ti dice che lui non guarda né telegiornali né tantomeno legge giornali.

E quindi lui manco lo sa, cosa effettivamente viene trattato.

Ma prima di scrivere un articolo non l’hai avvisato a casa, quindi la colpa è comunque la tua.

L’utente medio scorre la home di Facebook. Dove gli compaiono davanti gli pure gli articoli stupidi, di quelli che poi diventano virali. E come diventano virali? Lo diventano anche perché l’utente medio li condivide e commenta (anche se il commento è negativo).

chiara ferragni wikipedia

Chiara Ferragni (fonte: Wikipedia)

Il problema non è Chiara Ferragni né le zizze fuori della tipa a caso, la verità è che l’utente vorrebbe una informazione fatta a sua misura.

Il che, come concetto, è anche giusto. Diventa sbagliato quando però arriva all’estremo: mi piace la politica, allora si deve parlare solo di politica; mi piace lo sport, allora solo di sport; voglio che si parli male di tale politico, allora scasso il @#!#@# sotto gli articoli del giornalino della parrocchia neozelandese perché non parlano male di tale politico.

E, alla fine, poi Renzie ke fa?

Matteo Renzi (Facebook)

Matteo Renzi (fonte: Facebook)

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori News Italia Festival della Musica e della Cultura a Napoli