Il sud vincente a Castrocaro: premio “Volto Nuovo” a Marianna Liguori

by Valeria Cristiano
0 comment
marianna liguori premiata con rossella brescia

Scafatese di nascita, calabrese di crescita, napoletana di adozione: Marianna Liguori, con il suo talento, si impone a Castrocaro partendo proprio da quelle radici meridionali che le hanno permesso di mettere in scena un testo – su cui ha lavorato tre anni – che come tema centrale ha “il lamentarsi”, attingendo a piene mani da quel bagaglio dialettale e culturale maturato in venti anni di vita a Catanzaro. Racconta Marianna:

«Il pezzo è un testo che ho maturato e completato in tre anni, studiando e approfondendo la tematica del lamento che riguarda i calabresi che, per scaramanzia, secondo il mio modesto parere, fanno a gara a chi si lamenta di più. Questo lamento si traduce in un unico concetto che è “Beata a tia”, interpretando una classica telefonata tra due calabresi che si conclude con la morte di una delle due persone».

(nella foto: Marianna Liguori durante la premiazione con la presentatrice Rossella Brescia e il sindaco di Castrocaro Marianna Tonellato in uno scatto di Giorgio Sabatini)

Chi è Marianna Liguori

La Liguori, 30 anni, è attrice e doppiatrice. Diplomata alla scuola di teatro sperimentale dell’Elicantropo di Napoli, ha proseguito la sua formazione su storia del cinema, studio e mimo corporeo, laboratorio sulla voce, dizione, danza e movimento. In teatro ha lavorato in “Caffè notturno, c’è di peggio care signore” per la regia di Antonio e Maurizio Casagrande e in “Zappatore” con Francesco Merola, per la regia di Bruno Garofalo e la direzione artistica di Nino D’Angelo, che ha debuttato al Trianon lo scorso gennaio; in televisione è stata tra i protagonisti della popolare sit-com di Canale 9, “Fuori corso”, con Ciro Ceruti e Ciro Villano e al cinema nel film “L’amore buio” di Antonio Capuano.

Come doppiatrice sul grande schermo ha prestato la voce alla piccola Ariel Grazia Trevisone nel film “Babbo Natale non viene da Nord” di Maurizio Casagrande. Come cabarettista ha inoltre partecipato a diversi laboratori tra cui “Sì… pariando”, diretto da Maria Bolignano al Teatro Tam di Napoli diretto da Nando Mormone e a “Nord and Sud”, diretto da Roberto Galiani al Planet Seven Show di Roma.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

strategie di vendita, vendita, consulente per imprentori Palloncini Sale Slot