Domenica 2 aprile Giovanni Meola con “Tre. Le Sorelle Prozorov” in scena al Teatro Civico 14

by Comunicato Stampa
0 comment

TRE. LE SORELLE PROZOROV
liberamente tratto da Tre Sorelle di Anton Čechov

adattamento e regia Giovanni Meola

drammaturgia collettiva Roberta Astuti, Sara Missaglia, Chiara Vitiello

assistente alla regia Annalisa Miele

produzione Virus Teatrali

 

Domenica 2 aprile Tre. Le Sorelle Prozorov in scena al Teatro Civico 14

 

Domenica 2 aprile (ore 18.00) aprile in scena al Teatro Civico 14 (all’interno di Spazio X – via F. Petrarca 25 P.co dei Pini, Caserta) Tre. Le Sorelle Prozorov, liberamente tratto dall’omonima opera di Čechov, adattamento e regia di Giovanni Meola, interpretato da Roberta Astuti, Sara Missaglia, Chiara Vitiello, anche impegnate nella drammaturgia collettiva, e prodotto da Virus Teatrali. Un corpo-a-corpo con uno dei drammaturghi e commediografi più importanti ed essenziali della storia del teatro, Anton Čechov.

I biglietti sono acquistabili al botteghino del teatro e sul sito www.teatrocivico14.it al costo di 12 euro, 10 per il ridotto under30/over65; per info e prenotazioni [email protected] oppure +39 0823441399.

 

Misurarsi con Čechov contempla una lotta feroce con quanto ha scritto ma ancor di più con il suo ‘non detto’. Il progetto di Meola parte da ‘Tre sorelle’ per giungere ad una riscrittura drammaturgica in grado di mettere in scena i suoi tanti personaggi con sole tre attrici e senza alcun oggetto o scenografia, con un lavoro profondo sulle relazioni e sui corpi.

 

Giovanni Meola, che ne cura adattamento e regia, scrive nelle sue note: «Questo progetto mi è particolarmente caro perché assieme alle attrici e alla mia assistente abbiamo voluto condividere una sfida intrigante e allo stesso tempo rischiosa: sceglierci e regalarci una disponibilità allo studio e alla pratica rarissimi in questo campo.

Per chi fa teatro, per chi si misura ogni giorno con il tentativo di dare vita, in scena, a

qualcosa che abbia un senso (razionale, epidermico, carnale, visivo, estetico, concettuale

o quale che sia) e che, appunto, riesca ad avere ‘vita’ e a ritrasmetterla, Cechov è un

baluardo col quale, prima o poi, fare i conti.

Ma fare i conti con questo straordinario autore significa ingaggiare una lotta senza

quartiere non solo con ciò che ha scritto ma ancor di più con il cosiddetto ‘non detto’ e,

penso di poter aggiungere, col ‘non scritto’. E noi questo abbiamo provato e stiamo provando a fare. Tra entusiasmi, dubbi, retromarce, avanzate spedite e tanta applicazione. Applicazione creativa nel praticare una riscrittura drammaturgica collettiva e scenica (del nostro gruppo di lavoro composto da reparto registico ed attrici) con la quale riuscire nell’impresa di mettere in scena i tanti personaggi di quel testo con sole tre attrici. Duttili, ‘vere’ ed intelligenti».

 

La quattordicesima stagione del Teatro Civico 14 prosegue l’8 aprile con Trucioli, progetto de Gli Omini per la produzione del Metastasio di Prato, due soli attori in ‘minuscole scene di minuscoli personaggi, per ricostruire un’Italietta in miniatura, tutta abitata dai più piccoli’.

 

Tutte le info sulla stagione e le attività sono sul sito https://www.teatrocivico14.it e sui canali social:

 

 MUTAMENTI/TEATRO CIVICO 14

Mutamenti/Teatro Civico 14 è una Compagnia Teatrale per le nuove generazioni fondata nel 2005. Si occupa di produzione di spettacoli e organizzazione di eventi, svolge laboratori di formazione teatrale e di teatro sociale in scuole, centri socio-educativi e tutte quelle realtà che operano nel campo del disagio come carceri, centri anziani, enti e strutture che si occupano di disabilità psichica e motoria.

Si occupa anche di cinema, producendo corti e documentari.

 

Forte l’impegno civile e sociale di Mutamenti che nella produzione dei suoi spettacoli da sempre punta su tematiche che hanno una forte implicazione con la realtà contemporanea: la follia, la camorra, l’oppressione dei media senza dimenticare le favole e il mondo dei bambini, con la forte convinzione che l’educazione e la crescita delle nuove generazioni passi per forza di cose da uno strumento immediato e significativo come il teatro.

 

Dal dicembre 2009 Mutamenti fonda e gestisce il Teatro Civico 14, uno spazio multidisciplinare di 80 posti. Da luglio 2016 trasferisce tutte le sue attività nel nuovo spazio a cui dà vita, Spazio X, un hub multidisciplinare di 600mq sempre a Caserta.

 

Riconoscimenti

Mutamenti dal 2012 è sostenuta dalla Regione Campania come esercizio teatrale per il Teatro Civico 14, e come compagnia di produzione teatrale.

Mutamenti è ad oggi riconosciuta e sostenuta dal MIC come organismo di programmazione teatrale dal 2018.

È inoltre assegnataria del contributo “Centro di residenza per il triennio 2022-2024” della Regione Campania con l’ATS Creare Campania (di cui siamo soci con Teatri Associati di Napoli, Borderline Danza di Salerno e Consorzio Operatori dello Spettacolo di Salerno) e il nostro progetto di residenza si chiama CONFINI APERTI.

Potrebbe interessarti

ECG a domicilio Napoli Polisonnografia a domicilio Napoli Livenet News Online