UNA NOTTE A STANARE BOSS NEI BUNKER COI CACCIATORI DI CALABRIA (VIDEO)

by Giampiero "Barone" de Luca
0 comment
cacciatori di calabria bunker ndrangheta

Per il secondo reportage di Livenet TV ci siamo spinti a Platì, nell’estremo sud dello Stivale. Scoprendo che esiste una città nella città: una città sotterranea fatta di cunicoli, accessi nascosti, gallerie. Sotto terra si nascondono i boss della ‘ndrangheta, ed è qui che abbiamo seguito i Cacciatori di Calabria, un corpo speciale dei Carabinieri con il compito di stanare dai nascondigli i boss delle ‘ndrine calabresi.

Il videoreportage coi Cacciatori di Calabria

Un viaggio nei bunker dei capi ‘Ndrangheta calabresi. A Platì, in provincia di Reggio Calabria, il corpo speciale dei Carabinieri, i Cacciatori di Calabria, stanano dai loro nascondigli i boss delle ndrine.

Per cercare di sfuggire, i malavitosi hanno scavato fino a 5 metri di profondità sotto le case, creando una rete labirintica di cunicoli, che si estende per la maggior parte del sottosuolo di Platì, per poter avere vie di fuga in caso di blitz. Che tuttavia non sono servite.

Le immagini si riferiscono a covi ritrovati a partire dal garage di un fiancheggiatore della ‘Ndrangheta. Da lì, i Cacciatori di Calabria si sono spinti nel sottosuolo fino a trovare i nascondigli e arrestare molti dei ricercati.

Ci sono gallerie scavate a mano, realizzate in cemento e mattoni, con muri di contenimento e travi che puntellano le pareti. Non ci sono sistemi di videosorveglianza né il lusso dei boss di camorra, ma spazi angusti ai quali si accede attraverso meccanismi manuali di leve per spostare pesanti blocchi di cemento messi a difesa dei bunker.

cacciatori di calabria

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Palloncini Ruota dell'Annunziata - Napoli Sale Slot