02/19/2017
HomeIn EvidenzaFACEBOOK STORIE, LA NUOVA FEATURE DEL SOCIAL NETWORK DI MARK ZUCKERBERG

FACEBOOK STORIE, LA NUOVA FEATURE DEL SOCIAL NETWORK DI MARK ZUCKERBERG

Sono arrivate le Facebook Storie in Italia, come molti di voi probabilmente avranno già notato. Era solo questione di tempo dopo che Mark Zuckerberg aveva introdotto la stessa feature per Instagram quest’estate e dopo aver annunciato qualche settimana fa di voler diventare un’app di dating, stile Tinder, novità che dichiaravano apertamente l’intenzione di espandersi.

Il social network di Mark Zuckerberg non vuole perdere il suo primato e continua, coerentemente, a perseguire la sua missione: trattenere gli utenti il più tempo possibile all’interno del news feed.

Per farlo, a quanto pare, cerca di inglobare al suo interno tutto ciò che non può comprare, come è successo con Snapchat che il CEO Evan Spiegel si è rifiutato di vendere, nonostante l’offerta di 3 milioni di dollari. Il fantasmino infatti ha cominciato a far paura a Facebook, che ogni giorno gli rubava preziose ‘fette’ della popolazione di millennials, che a quanto pare preferiscono l’anonimato e la temporaneità del social di Spiegel.

Secondo una statistica di Wired nel 2016 Snapchat in Italia poteva contare su un 61% di utenti tra i 16 e 24 anni, attratti sopratutto dalla quasi totale assenza della fascia di età degli adulti nella quale si nascondono genitori e parenti, invece più che presenti su Facebook.

Come funziona Facebook Storie

Facebook Storie funziona come il predecessore lanciato su Instagram, le foto e i video scompariranno dopo 24 ore e non ne rimarrà traccia sul profilo o nel newsfeed. Inoltre è possibile condividere tutti i momenti più volte al giorno e con maggiore creatività grazie all’aggiunta di filtri, adesivi, scritte, strumenti di disegno e pin luogo (per comprendere meglio le nuove funzionalità potete guardare il video alla fine dell’articolo).

L’aggiornamento comprende anche due nuove funzionalità come una fotocamera interna all’app e un’opzione per condividere foto e video solo con uno o più amici. Questa app si chiama Camera e viene incontro all’esigenza di maggior privacy degli utenti.

“Le persone vogliono condividere le loro esperienze in modo sempre più flessibile”, racconta Connor Hayes, uno dei project manager del Camera Team e le Facebook storie rispondono a questa necessità degli utenti. “Con questo aggiornamento diamo loro la possibilità di scegliere se mostrare foto e video a tutti o solo ad alcuni amici e se pubblicare qualcosa di permanente o temporaneo”. Peccato che queste affermazioni ignorino completamente che questa funzionalità è già esistente e che è stata palesemente copiata e incollata nel grande calderone che è ormai Facebook.

Facebooktwittergoogle_plus

9zi7chg

Rate This Article

Social media manager presso Livecode, Sommelier AIS, Life storyteller. Mi interessa tutto ciò che può essere bevuto o mangiato, per poter assaggiare la vita ogni giorno.

Nessun Commento

Lascia un commento

Livecode - Marketing Online Agenzia SEO a Napoli Notizie tecnologia